Olimpiadi invernali, staffetta femminile Biathlon: delusione azzurra

Dopo aver guidato nelle posizioni di vertice tutta la gara, all'ultimo poligono le azzurre crollano. Per Dorothea Wierer ancora una volta troppi alti e bassi.

Olimpiadi invernali, Federica Sanfilippo nella staffetta Biathlon femminile

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Niente da fare per l'Italia nella staffetta femminile del Biathlon. La nostra atleta più attesa, Dorothea Wierer, fallisce anche questo appuntamento per prendersi una medaglia nelle Olimpiadi invernali in corso e contribuisce al mancato raggiungimento del podio della nazionale azzurra, arrivata solo a un deludente nono posto. A vincere è la Biellorussia, che chiude con 1:12:03.4, davanti alla Svezia (+10.7) e alla Francia (+17.6).

È stata in generale una gara un po’ pazza, in cui l’Italia è rimasta in corsa per il podio fino all’ultimo poligono. Lì, purtroppo, la nostra quarta frazionista Federica Sanfilippo è crollata, passando dal quarto posto con il quale era arrivata a impugnare la carabina, fino al nono con il quale è uscita dopo i tanti errori commessi.

Sfuma così la possibilità per l’Italia di prendersi la seconda medaglia giornaliera nel giro di un’ora dopo quella di Arianna Fontana nello Short Track, dopo una gara davvero ricca di emozioni e colpi di scena, con le nostre azzurre che scelgono di adottare in un primo momento una tattica aggressiva: la nostra selezione è infatti l'unica tra le “big” a partire con le sue due atlete più forti.

Olimpiadi invernali, Biathlon: delusione azzurra nella staffetta femminile

Parte dunque Lisa Vittozzi, che dopo un primo poligono estremamente condizionato dal vento (in cui utilizza una ricarica) esce da 12esima, si supera nel secondo con 5/5, che portano le azzurre in prima posizione. Arriva il momento di Dorothea Wierer, che conferma tutte le difficoltà riscontrate nel corso di queste Olimpiadi invernali già nel primo poligono, con 5 errori e due giri di penalità.

Anche sugli sci perde molto, ma riesce incredibilmente a rifarsi nel secondo poligono chiudendo senza errori e riportando l’Italia in testa sfruttando al meglio i tanti errori delle concorrenti.

La Finlandia riprende il comando, ma il cambio a Nicole Gontier viene dato con un’incoraggiante seconda posizione. Nel suo primo poligono commette due errori, lo stesso succede nel secondo, in una gara sempre più equilibrata, che arriva all’ultimo avvicendamento con 7 paesi nel giro di 27 secondi.

Si decide tutto nell’ultima frazione, con Federica Sanfilippo a rappresentare le azzurre. Nessun errore al primo poligono per l’azzurra, che esce pochi secondi dopo Polonia, Francia e la Biellorussia di Daria Domracheva, diventata leader della gara. L’Italia a questo punto è ancora in corsa e manca solo la serie in piedi. Da questa la Svezia (entrata dopo il gruppo di testa) esce incredibilmente per seconda con una serie senza errori, dopo solamente la Bielorussia. La nostra azzurra purtroppo non trova il ritmo e si perde tra tanti errori, che ci relegano al nono posto, vanificando la possibilità di centrare l'undicesima medaglia in queste Olimpiadi invernali. Una gara comunque emozionante, ma che sarebbe potuta decisamente finire in modo diverso.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.