Formula 1, ecco la nuova Ferrari SF71H: l'auto per il Mondiale

A Maranello svelata la monoposto per il 2018. Spicca il rosso, il 26 febbraio i primi giri ufficiali. Vettel: "Voglio provarla, non vedo l'ora". Presentata anche la Mercedes.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si alza il sipario sui sogni mondiali della Ferrari in Formula 1. A Maranello ecco la nuova SF71H, monoposto che guideranno Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen per tutto il 2018. C’è un obiettivo da raggiungere, quel titolo che manca dal lontano 2007. L’anno scorso Seb, secondo, ci è andato solo vicino. Cinque vittorie, tanti podi, belle prestazioni e qualche guaio: tutto rimandato.

L’anno scorso la Rossa è tornata competitiva, ma non del tutto. In questa stagione serve l’ultimo passo per stare al fianco della Mercedes e sfidarla fin dal primo Gran Premio, il 25 marzo a Melbourne. Saranno 8 mesi di gare serrate.

E in mattinata anche la Mercedes ha presentato la sua vettura per la stagione di Formula 1 del 2018. Il caso ha voluto che le rivali svelassero le nuove creature nello stesso giorno. La sfida, se ancora non ve ne siete accorti, è già partita.

Formula 1, ecco la nuova Ferrari SF71H

Rossa come non mai. Una macchina passionale, almeno a prima vista, la nuova Ferrari di Formula 1 del 2018. Nome: SF71H. Halo in tinta con il resto della monoposto. A Sebastian Vettel brillano gli occhi in fase di presentazione:

È un’auto molto bella da vedere. Ora voglio andare in pista e provarla. La magia avviene all’interno, per ogni singolo dettaglio realizzato come una tessera del puzzle. La vettura segna davvero un passo avanti.

I primi giri ufficiali sono previsti per il 26 febbraio, a Montmelò. C’è voglia di limare quel gap visto nella passata stagione. Maurizio Arrivabene, confermato team principal della Ferrari, rivendica il made in Italy:

La Ferrari è diversa dalle altre perché la macchina è stata fatta tutta qui, a Maranello. Mentre veniva creata, gli ingegneri pensavano di costruire una Ferrari. È un grande esempio.

La risposta Mercedes

La scuderia tedesca viene da 4 titoli mondiali di fila. Due obiettivi che si intrecciano: lasciare la Ferrari alle spalle e riconfermarsi ancora. Il compito sarà di Lewis Hamilton, il pilota dei record, e di Valtteri Bottas, un secondo con armi affilate. La W09 è l’evoluzione della W08, ma molto più bella e raffinata. Aerodinamica al top come sempre. Retrotreno affusolato, ben disegnato, sicuramente efficiente. Pance strette, anche se questa è la tendenza di un po’ tutte le altre monoposto di Formula 1 presentate. Già effettuati i primi giri su un asfalto bagnato di Silverstone.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.