Champions League, Mourinho: "Chiederò a Beckham se doveva difendere"

Allo Special One non sono piaciute le polemiche dovute all'atteggiamento difensivo del suo Manchester United a Siviglia. E risponde alle critiche provocando.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Un abbraccio. Di quelli veri, sentiti e parecchio significativi. José Mourinho ieri, al termine della partita pareggiata dal suo Manchester United nell'andata degli ottavi di Champions League a Siviglia, ha abbracciato un giornalista inglese che gli aveva chiesto un parere sulla prestazione di Scott McTominay.

Il 21enne inglese è stato schierato a sorpresa titolare al posto di Paul Pogba, il giocatore più pagato nella storia dei Red Devils. Può succedere, certo, ma che accada in una partita da dentro o fuori in Champions League è sorprendente. L'ex centrocampista della Juventus ultimamente viene sostituito spesso, o, come accaduto ieri, parte dalla panchina. Scelte che fanno discutere.

Per questo Mourinho ha apprezzato particolarmente la domanda del giornalista inglese che, chiedendo di McTominay, ha spostato l'attenzione su un ragazzo che evidentemente sta facendo bene. La reazione dello Special One è stata molto teatrale, come solo lui sa fare:

Posso abbracciarti? Questa sì che è una domanda! Tutti chiedono di Pogba e invece dovevano chiedermi del ragazzino che è stato fantastico. Ha fatto tutto bene, ha messo pressione a Banega, è stato brillante.

Vota anche tu!

Il Manchester United riuscirà a eliminare il Siviglia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Champions League, Mourinho risponde alle critiche

La prestazione del Manchester United a Siviglia non è stata entusiasmante. I Red Devils hanno sofferto tantissimo, salvati solo dalle parate di De Gea. Lo 0-0 tiene gli inglesi in corsa, ma l'atteggiamento della squadra di Mourinho non è piaciuto ai critici. Eppure lo Special One ha sempre fatto molti calcoli nella fase a eliminazione diretta. L'anno scorso il Manchester United in Europa League è sempre andato avanti soffrendo: 1-1 e 1-0 con il Rostov agli ottavi, 1-1 e 2-1 (ai supplementari) con l'Anderlecht ai quarti, 1-0 e 1-1 con il Celta Vigo in semifinale. Poi però la coppa l'ha vinta.

Ieri invece Mourinho è stato criticato. Troppo difensivo, al limite del catenacciaro. Perfino una leggenda del Manchester United come David Beckham lo ha criticato al termine della partita di Champions League con i Siviglia. Mou ha risposto a modo suo.

Certi opinionisti stanno inventando un nuovo sport, quando il suo Manchester non aveva la palla lui non tornava? Appena vedrò Beckham gli chiederò se lui non dovesse difendere quando la palla l'avevano gli avversari.

Mourinho infatti è convinto di poter superare il turno. Il Manchester United non arriva agli ottavi di Champions League da 4 anni e proprio per questo lo Special One si aspetta un grosso contributo dai tifosi:

La sfida si deciderà ad Old Trafford, se vinciamo passiamo. Giochiamo a casa nostra e penso che nel nostro stadio manchi da un po’ una grande notte europea: il pubblico potrà creare una grande atmosfera come quella che abbiamo visto qui a Siviglia e spingerci avanti.

Se così dovesse essere Mourinho, c'è da scommetterci, a fine partita festeggerebbe con un abbraccio. Di quelli veri, sentiti e parecchio significativi. Forse a Scott McTominay, forse a un giornalista. Ma dipenderà dalle domande.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.