Calciomercato Barcellona, sognando Cruijff: gli olandesi nel mirino

In Catalogna si sta già pensando al futuro, aggiornando il database dei giovani talenti in giro per l'Europa: forse in maglia blaugrana sta per nascere una nuova colonia olandese

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Sognando il nuovo Cruijff. No, non è il remake di "Sognando Beckham". Stavolta non passa David Beckham nella parte più importante del film, savolta passa lo staff tecnico del Barcellona in ottica calciomercato. E osserva, setaccia, passa al vaglio. Perché alla fine il regno del tiki-taka sembra tramontato nell'accezione in cui tutti lo conosciamo, ma forse il calcio totale olandese no. E una nuova fioritura (di tulipan... scusate) sembra pronta per l'Europa che conta. 

Il Barcellona si guarda intorno e nei Paesi Bassi sta indivuando una serie di talenti, wonderkids, per formare una nuova colonia olandese in terra catalana nella prossima finestra di calciomercato. Il fortunato connubio che ha spalancato le porte del barcellonismo di fronte a Cruijff può trovare nuova linfa e sostanza. 

José María Bakero è stato visto allo stadio in Olanda: il coordinatore del settore giovanile blaugrana ha una forte connessione con Cruijff che lo ha voluto al Barcellona dalla Real Sociedad. Voleva rafforzare il contingente basco, "gente che si mette a lottare senza paura". Ora tocca a lui rinforzare quello olandese a partire dalla prossima finestra di calciomercato. 

Bakero sta studiando i nuovi colpi di mercato del Barcellona
Bakero sta studiando i nuovi colpi di mercato del Barcellona

Calciomercato Barcellona, Bakero in cerca di stelline olandesi

Lo hanno visto allo stadio, a Zwolle, al Mac3Park Stadion: Bakero in tribuna, taccuino alla mano, pronto ad annotare qualche nome interessante. E di giocatori dell'Ajax in grado di far salire l'hype ad uno scopritore di talenti, ce ne sono. L'obiettivo fondamentale riguarda un pacchetto di giocatori con caratteristiche comuni: giovanissimi, di grandissima prospettiva e con enormi margini di crescita. Sognando Cruijff, l'obiettivo resta sempre lo stesso: aggiornare i database di mercato alla voce "futuro del club". I nomi nel mirino erano quattro: de Ligt per il reparto arretrato, De Jong e De Beek a centrocampo, Kluivert in attacco. Per inciso l'Ajax ha vinto in trasferta grazie alla rete di uno che non è giovane, non è di prospettiva ma ancora segna, Klaas-Jan Huntelaar. 

Prospettiva vincente: Matthijs de Ligt

3 points! On to the next one 💪🏼

A post shared by Matthijs de Ligt (@mdeligt_) on


Classe '99, il giovane difensore è nel mirino dei maggiori club d'Europa e non da oggi. Doti di lettura fuori dal comune, fisico importante, in Olanda è considerato uno dei difensori più promettenti dell'Eredivisie nonché uno dei più appetiti sul calciomercato.   

Pro

Ha tutti i crismi per essere un predestinato. Esordi in prima squadra ed è subito gol: è diventato il più giovane marcatore del club dopo Clarence Seedorf (17 anni e un mese). Per dire, sono andati tutti in gol al loro esordio questi individui: Cruyff, van Basten, Rijkaard e Kluivert. Il suo punto di forza sono le letture in marcatura che lo rendono un difensore moderno e senza grossi difetti. 

Contro

Al suo esordio in nazionale non ha "portato" benissimo: di fatto ha servito l'assist per l'esonero di Blind con due errori in Bulgaria che gli sono costati la panchina. Valverde è avvisato...

Gli obiettivi: Frenkie de Jong e Donny de Beek

❌❌❌

A post shared by Donny van de Beek (@donnyvdbeek) on

Classe '97, altri due colpi al cuore del talento Ajax. De Jong è il classico e meraviglioso centrocampista universale olandese, De Beek è una mezzala tecnica, esplosiva, a propensione verticali. Sono talentuosi e naturalmente associativi, perfetto nel progetto di nuovo corso inaugurato da Valverde.

3-1 overwinning, op naar woensdag 💪🏼

A post shared by Frenkie de Jong (@frenkiedejong) on

PRO

De Jong è veramente bello esteticamente palla al piede: offre sempre una soluzione ai compagni, spesso si propone basso per ricevere il pallone, appena lo scarica immediatamente offre un'opzione di passaggio. All'Ajax con Keizer ha anche giocato difensore centrale di sinistra, si muove a suo agio nell'impostazione bassa. Donny De Beek è un ex trequartista, che si è trasformato in un centrocampista moderno, totale. Sa sfruttare un fisico importante per gli inserimenti, finalizza con facilità le azioni dei compagni. 

CONTRO 

Da verificare l'adattamento a campionati diversi da quello olandese, in particolare alla Liga e ai dettami di gioco di Valverde. Il rendimento alzando l'asticella delle pretese sarà lo stesso?

Chiamatelo predestinato (non ditelo a papà): Justin Kluivert

Classe '99, figlio d'arte di Patrick, che al Barcellona ha lasciato un buon ricordo (dopo la parentesi negativa al Milan), Justin è un'ala offensiva ed intelligente, con grande bagaglio tecnico. Potrebbe scrivere un manuale: "Come un figlio d'arte deve costruirsi da solo la propria fama". Lo sta facendo bene: tutti ora si chiedono se sia meglio del padre, addirittura se sia "the next Arjen Robben". Aspettative alte e predestinazione nei numeri: Bakero ha annotato un bel segno + accanto al suo nome, lo ha davvero impressionato.

PRO 

Ha un fisico elettrico, scattante, meno imponente del padre (il paragone è d'obbligo), può giocare su tutti e due i versanti d'attacco. Lui stesso ricorda a tutti le sue migliori qualità: è "svelto", e "flessibile". Proprio sulla sua intelligenza nelle letture fa affidamento l'Ajax, e tutte le squadre che lo stanno seguendo.

CONTRO 

Deve stare un pochino attento alla luce dei riflettori. Già il paragone continuo con Patrick non lo aiuta, e non lo aiuterà a maggior ragione se dovesse arrivare al Barcellona. Prima della finale di Europa League contro lo United si è fermato a parlare con Mourinho (assistente-allenatore quando il papà giocava in maglia blaugrana). Apriti cielo: tutti a parlare del suo possibile arrivo al Manchester United. Smarcarsi dal padre è anche questo: cercare di uscire dal cono di luce che attira, come fosse un dribbling continuo. Sognando Cruijff, ovviamente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.