Liga, il Real Madrid fatica e poi sorride: 5-3 al Betis, doppio Asensio

Continua la scalata dei Blancos: vantaggio di Asensio, poi 2-1 degli andalusi. Rimonta firmata ancora da Asensio, Ramos e Cristiano Ronaldo. Nel finale i gol di Leon e Benzema.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Che strano il Real Madrid quest’anno. La partita di Liga contro il Betis descrive alla perfezione la squadra di Zinedine Zidane. Che prima va in vantaggio con Asensio, poi in 3’ si fa recuperare con Mandi e l’autorete di Nacho. Nella ripresa ecco Ramos, ancora Asensio e Cristiano Ronaldo con una grande rete. Eppure gli andalusi, a pochi minuti dalla fine, fanno il 4-3 che spaventa i tifosi del Real. Ma è tutto inutile, perché Benzema scaccia via i fantasmi ritrovando il gol.

Lampi di classe, belle giocate, blackout, la ripresa. I Blancos portano a casa una prestazione fatta di alti e bassi. Di fatto contano i 3 punti conquistati, utili per rifarsi sotto al Valencia, terzo, e tenere lontano il Siviglia.

Mercoledì c’è il recupero di Liga contro il Leganes. Con una vittoria, il terzo posto sì che sarebbe una certezza. Il Betis, dopo un buon primo tempo al Villamarin, non riesce ad agganciarsi al treno per l’Europa veramente per poco. Tutto rimandato.

Liga, Betis-Real Madrid: rimonta atto primo

Fulmine di Cristiano Ronaldo, i pugni di Adan, la respinta perfetta di Asensio. 1-0 per il Real Madrid, il Betis va subito sotto all’11’. Quinto gol per lo spagnolo in questa Liga. Al Benito Villamarin scende subito il silenzio, poi la magia: il Real non vede più il pallone. I ragazzi di Setien iniziano a macinare gioco e arrivano due occasioni in pochi minuti: prima Mandi di testa manda fuori di poco, poi Joaquin su punizione fa paura a Navas, che mette in angolo. Zidane non sa che fare, mani in faccia quando Marcelo alza bandiera bianca: al 29’ dentro Theo Hernandez al posto del brasiliano.

Il gol è nell’aria, Mandi non sbaglia una seconda volta: sempre di testa anticipa Casemiro e fa l’1-1. Risponde Ronaldo, Adan blocca. Ma soprattutto al 37’, appena due minuti dopo il pareggio, arriva pure l’autorete di Nacho. Tiro di Junior, Navas respinge mai, il difensore in scivolata insacca nella sua porta. Ribaltone.

Rimonta atto secondo

Ormai è un dato di fatto: Sergio Ramos in area è il pericolo numero. Angolo di Vazquez, il capitano stacca in alto e pareggia i conti. È un altro Real Madrid, entrato subito in partita. Adan salva su Bale, poi al 59’ Carvajal spinge e mette dentro un bel pallone per Asensio, che con il mancino insacca alla perfezione il pallone del 3-2.

Lampo di Cristiano Ronaldo, destro letale di CR7: 12esimo gol in Liga del fenomeno. Che altro dire? Il Real Madrid resuscita in pochi minuti con un poker servito. Succede tutto così, in pochi minuti. Partita finita? Non proprio. Cross di Junior, Sergio Leon insacca quel pallone che attraversa tutta l’area del Real. 4-3 all’85’. Brividi sulla schiena di Zidane, Benzema nei minuti di recupero fa il definitivo 5-3. Una partita infinita.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.