Classifica Serie A: il Napoli non molla, Juventus ancora seconda

I partenopei faticano, ma portano a casa il bottino pieno contro la Spal grazie al gol di Allan. I bianconeri vincono il derby e il Benevento ritorna in gioco per la salvezza.

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Napoli risponde alla Juventus ed effettua l'ennesimo controsorpasso ai danni dei bianconeri, portandosi nuovamente in testa alla classifica Serie A. Nel match delle 15 contro la Spal il Napoli ha portato a casa il massimo risultato con il minimo sforzo.

Alla squadra di Sarri è servito un tempo per vincere contro la malcapitata Spal. Nel primo tempo, nonostante il vantaggio di Allan propiziato da un'azione corale spettacolare del Napoli, c'è stata un po' troppa calma e frenesia da parte dei primi in classifica che ha fatto arrabbiare Maurizio Sarri che aveva chiesto di chiudere il più presto possibile la pratica per non dare alla Spal la possibilità di venire fuori alla distanza. Nel secondo tempo il Napoli non alza il livello qualitativo, ma solo quello del nervosismo che fortunatamente non gli costa la gara: al San Paolo finisce 1-0.

Per un Napoli che fa risultato a fatica c'è un Benevento con tanta voglia di fare bene. Allo stadio Vigorito gli uomini di De Zerbi buttano letteralmente il cuore oltre l'ostacolo vincendo nei minuti finali contro il Crotone una partita spettacolare: finisce 3-2 grazie ai gol dei giocatori arrivati dal mercato, Sandro e Diabate, inframezzati dal bellissimo gol di Viola.

Classifica Serie A: Juventus corsara a Torino. Inter ancora una sconfitta, Roma terza

Vittoria del Napoli che non cambia la situazione davanti. La Juventus non recupera il primo posto nella classifica Serie A nonostante la vittoria di misura, firmata Alex Sandro, nel derby col Torino. Gli uomini di Allegri hanno mantenuto il sangue freddo, dopo l’infortunio di Higuain che ha cambiato i piani iniziali e controllato agevolmente una partita avara di emozioni. La Juve sale a 65 punti ma non riesce ancora a superare il Napoli che in Serie A corre. Situazione Scudetto che si fa sempre più avvincente e goduriosa in un campionato dove Napoli e Juventus stanno spadroneggiando incontrastate battendo qualsiasi record di punteggi esistente.

La 25° giornata di Serie A era iniziata, però, sabato pomeriggio con la sfida tra Udinese-Roma alla Dacia Arena. La squadra di Eusebio Di Francesco è riuscita ad avere la meglio su quella di Oddo grazie ad un fenomenale Cengiz Under, ormai uomo copertina di questa Roma e sempre più decisivo. A chiudere i conti e fissare il punteggio finale sul 2-0 ci ha pensato Diego Perotti che non segnava in campionato dal derby contro la Lazio. Ora i giallorossi, grazie alla sconfitta di ieri sera dell’Inter, contro il Genoa, sono terzi. Inter – come raccontavamo - in crisi di gioco e risultati. Il 2-1 contro il Bologna nell’ultima giornata era stato una parentesi rosa nel periodo nero della squadra di Spalletti che ora spera di recuperare Icardi e la condizione psico-fisica migliore per lo sprint Champions League. Se la Lazio dovesse vincere lunedì contro l’Hellas Verona, l’Inter potrebbe scivolare addirittura in 5° posizione, fuori dalla Champions.

I risultati delle altre

Nelle partite delle 15, invece, vince il Benevento, 3-2 sul Crotone, e il Bologna contro il Sassuolo: 2-1. Partita spettacolare al Vigorito: nel primo tempo, il Crotone va in vantaggio e viene raggiunto poi dal gol di Sandro. L'ex Tottenham trova così il suo primo gol nel campionato italiano. Primo gol anche per l'avversario del brasiliano: Crociata. Il giovane talento scuola Milan, alla seconda da titolare in stagione, ha siglato il gol del vantaggio calabrese, il primo anche per lui in Serie A. Nel secondo tempo si accende la partita e prima Viola porta in vantaggio il Benevento e poi Benali pareggia i conti. Ma il Benevento vuole vincere e trova al 89' il gol vittoria con Cheick Diabate. Anche per lui primo sigillo in Serie A. Primo gol, ma non in Serie A, anche per Babacar. L'ex Fiorentina, arrivato nel mercato di riparazione al Sassuolo, ha firmato il gol del momentaneo pareggio del Sassuolo sul Bologna. Anche qui un pareggio 'rimontato': finisce 2-1 grazie soprattutto a Mirante, che ha salvato i suoi in più di un'occasione, e al gol all'88' di Pulgar su calcio di punizione. Nell'anticipo di ieri alle 18, invece, ha perso il Cagliari ed è tornato a vincere il Chievo che muove la sua classifica Serie A dopo dieci partite in cui aveva raccolto solo due punti. Decisivi i gol di Inglese e del redivivo Giaccherini protagonista, oltre con la rete del vantaggio, anche con l'assist per Inglese sul gol del 2-1. 

Ecco dunque come si profila la classifica Serie A dopo le prime sette partite della 25esima giornata di campionato aspettando Atalanta-Fiorentina delle 18, Milan-Sampdoria delle 20.45 e il 'Monday night' - stile Premier League - tra Lazio e Hellas Verona.

  1. Napoli 66
  2. Juventus 65
  3. Roma 50
  4. Inter 48
  5. Lazio 46
  6. Sampdoria 41
  7. Milan 38
  8. Atalanta 37
  9. Torino 36
  10. Udinese 33
  11. Fiorentina 31
  12. Genoa 30
  13. Bologna 30
  14. Chievo 25
  15. Cagliari 25
  16. Sassuolo 23
  17. Crotone 21
  18. Spal 17
  19. Verona 16
  20. Benevento 10

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.