Addio al calcio di Pirlo, i milanisti: "Ti fischiamo, vai a Torino"

Il prossimo 21 maggio darà l'addio al calcio a San Siro giocando un'ultima partita, ma alcuni tifosi rossoneri non gli perdonano i suoi trascorsi alla Juventus.

5k condivisioni 9 commenti

di

Share

Non c'è più spazio per la riconoscenza. Non nel calcio moderno. Se ne lamentano spesso i tifosi, stufi di vedere giocatori che di stagione in stagione cambiano maglia, ma anche molti di loro spesso si dimenticano quel che gli atleti hanno fatto per la loro squadra del cuore. Andrea Pirlo darà l'addio al calcio e lo farà a San Siro,alcuni tifosi del Milan però non sono d'accordo.

Nei suoi dieci anni Pirlo al Milan ha vinto tutto. Anche più volte: una Coppa Italia, due scudetti, una Supercoppa italiana, due Champions League, due Supercoppa europea e un Mondiale per club. Se n'è andato perché la società non credeva più in lui, eppure con la Juventus, per quattro anni, ha dimostrato di essere ancora a grandissimi livelli.

Per questo il suo rapporto con la società bianconera è stato forte e intenso. Anche lì ha vinto tanto, aggiungendo alla gioia delle vittorie quella dovuta all'orgoglio personale. Si è riscattato, si è confermato grande. Ma quando ha detto, in occasione della Supercoppa italiana del 2016, di tifare per la Juventus e non per il Milan perché a Torino aveva più amici, i sostenitori rossoneri ci sono rimasti male.

Pirlo, Kakà, Ambrosini
Pirlo, Kakà e Ambrosini con la Coppa Campioni

Andrea Pirlo: partita d'addio a San Siro, i tifosi del Milan lo vogliono fischiare

Incomprensioni, niente di più. Ma quando non si chiariscono diventano problemi. Pirlo ha deciso di organizzare una partita d'addio proprio a San Siro. La Scala del Calcio è il luogo giusto per ritirarsi per un direttore d'orchestra come lui. I tifosi del Milan - riporta QS - però minacciano di fischiarlo. Non vogliono celebrarlo, non vogliono festeggiarlo.

Pirlo
L'invito all'addio al calcio di Pirlo

Sul web sono apparsi diversi commenti contro di lui, proprio a causa del suo trascorso bianconero.

Qui non devi mettere più piede. Vai allo Stadium a festeggiare.

Alcuni tifosi del Milan sono pronti a fischiarlo per rovinargli l'addio, un po' come successo con Paolo Maldini nel giorno della sua ultima partita con i rossoneri quando per provocarlo organizzarono una coreografia in onore di Franco Baresi, secondo loro l'unica vera bandiera. Perché spesso ci si lamenta che nel calcio moderno non ci sia spazio per la riconoscenza. Oltre ai giocatori però anche alcuni tifosi si dimenticano di dire grazie.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.