Cristiano Ronaldo: "Ha vinto l'esperienza". Neymar: "Non è finita"

Le reazioni dopo Real Madrid-PSG: il Pallone d'Oro esalta l'esperienza delle merengues, il brasiliano gli dà appuntamento per il match di ritorno.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Per dirla con Clint Eastwood, quando una squadra con esperienza affronta una squadra senza esperienza, la squadra senza esperienza è una squadra morta. Questa, in estrema sintesi, la morale di Real Madrid-PSG. Il sogno della Ville Lumiere che rischia di infrangersi contro la spietata Realtà, nel senso più ampio del termine. 

In un certo senso, il succo della sfida tra il vecchio e il nuovo è sintetizzato dal confronto a distanza tra Cristiano Ronaldo e Neymar. Per larghi tratti del primo tempo, il brasiliano ha fatto ammattire la difesa delle merengues, pur risultando spesso troppo egoista; al contrario, CR7 si è prodotto in una serie di errori sottoporta del tutto inusuali, per uno dei più grandi realizzatori della storia del gioco. 

Eppure, non si vincono quattro Champions League e cinque Palloni d'Oro per caso, e lo stesso vale per i tre trionfi europei in quattro anni del Real Madrid. Conta la classe, naturalmente, ma conta anche quello che hai dentro. Il fuoco, l'esperienza, l'istinto del carnivoro. Il PSG stava per condurre in porto un prezioso pareggio, e avrebbe avuto pure il diritto di lagnarsi per quel rigore fischiato più dal Bernabeu che dall'arbitro Rocchi. Ma non aveva fatto i conti con il senso di Cristiano e del Madrid per la Champions League

Cristiano Ronaldo, elogio dell'esperienza

Ronaldo Real MadridGetty
Cristiano Ronaldo esulta dopo il (fortunoso) gol del 2-1

Che il costume di viaggiare abitualmente a certe altitudini sia stato decisivo nel match di ieri sera è chiaro a tutti, e a Cristiano Ronaldo per primo. Il portoghese riconosce la qualità dei parigini e sa che la qualificazione non è ancora decisa, ma non ha dubbi che i meriti del 3-1 vadano attribuiti in primo luogo alla dura scorza, sua e dei suoi compagni di squadra:

Conoscevamo la forza dei nostri avversari, hanno attaccanti pericolosissimi e abbiamo dovuto esercitare un grande pressing su di loro. Questa è una vittoria importante. Abbiamo iniziato bene la gara, ma abbiamo preso gol. Però questa è la Champions League e il Madrid ha grande esperienza, sappiamo che le partite durano 90 minuti e che in casa possiamo fare una buona partita. Il Bernabeu ci ha aiutato molto, abbiamo sentito il suo calore. Gli ultimi due gol ci hanno dato un bel vantaggio in vista del match di ritorno, ma la qualificazione non è chiusa. Dobbiamo vincere anche a Parigi, segnare in casa loro per essere tranquilli e guadagnarci l'accesso ai quarti. 

Neymar, appello alla speranza

Neymar Real Madrid PSGGetty
Neymar, deludente al Bernabeu ma speranzoso per il ritorno

Se Cristiano Ronaldo, molto saggiamente, non dà nulla per scontato e chiede ai suoi di tenere alta la guardia in vista della rivincita di Parigi, figuriamoci cosa può pensare Neymar. Il brasiliano non è riuscito a lasciare il segno al Bernabeu - che un giorno, chissà, potrebbe diventare casa sua - ma non ha alcuna intenzione di gettare la spugna, memore dell'incredibile rimonta dello scorso anno compiuta dal Barcellona proprio contro il PSG, in cui O Ney si erse ad assoluto protagonista (due gol e un assist negli ultimi 5').

Nulla è ancora deciso, c'è ancora la partita di ritorno. La rimonta è complicata, ma abbiamo una grande squadra e possiamo farcela. Io al Real Madrid? Ho un contratto con il PSG e sono felice qui, voglio scrivere la storia con questa maglia

Speranza sì, ma anche consapevolezza di quelli che sono i limiti attuali del PSG. E anche nelle parole di Neymar riverbera il concetto di esperienza (o della mancanza di essa):

Abbiamo commesso alcuni errori. Non abbiamo avuto né la tranquillità né la maturità per affrontare la seconda metà della ripresa. Ci è mancato questo e dobbiamo accettarlo. Non abbiamo fatto una brutta partita, ma se vogliamo rimontare dobbiamo far meglio. Sarà difficile ma non impossibile, lo scorso anno (con il Barcellona, ndr) abbiamo passato il turno in una situazione ben peggiore di questa

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.