OFFside Futebol Festival, la rassegna del cinema sul calcio in Italia

Il festival cinematografico internazionale del calcio arriva finalmente in Italia: si svolgerà a Milano dal 25 al 27 maggio. Ecco il programma completo.

Locandina dell'OFFside Futebol Festival italiano

43 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il "rigore a cucchiaio" è uno dei gesti tecnici più caratteristici, poetici e allo stesso tempo rivoluzionari che è possibile vedere nel calcio. Una rincorsa che termina con un tiro lento, centrale, che beffardo irride il portiere superandolo mentre è in tuffo. Impossibilitato a combattere la forza di gravità, che lo spinge verso terra e lontano dal pallone, a questi non rimane altro che osservare il cuoio mentre, se tutto è andato secondo i piani, si insacca placido in rete dopo aver fatto trattenere il fiato a tutti gli spettatori.

"Panenka" è anche il nome di una rivista spagnola, fondata nel 2011 da un gruppo di giornalisti, fotografi e artisti di vario genere. La scelta del nome non è casuale, dato che come il celebre penalty, con cui Antonin Panenka regalò alla Cecoslovacchia gli Europei del 1976, anche questo periodico affronta il mondo del calcio con personalità, poesia e spirito rivoluzionario.

La rivista "Panenka" è anche la responsabile della nascita dell'OFFside Futebol Festival, il festival cinematografico internazionale del calcio che finalmente, grazie all'intraprendenza e alla passione di quattro ragazzi, approderà anche in Italia dal 25 al 27 maggio 2018. Una rassegna di film dedicati al calcio e alla cultura ad esso legata ma non solo: un vero evento, che intende riunire gli appassionati in un weekend dove il pallone sarà protagonista assoluto.

Antonin Panenka calcia il rigore che regala alla Cecoslovacchia la vittoria degli Europei del 1976
Il calcio può essere cultura, poesia e ribellione: come il famoso rigore di Panenka

OFFside Futebol Festival, prima edizione in Italia

L'OFFside Futebol Festival ha una lunga tradizione alle spalle. Nato nel 2004, si è svolto in 10 città diverse per un totale di ben 36 edizioni: 13 a Berlino, 8 a New York, 7 tra San Paolo, Rio de Janeiro e Belo Horizonte, 4 a Parigi, 3 tra Madrid e Barcellona e una volta ad Atene. In Italia sbarcherà per la prima volta appunto a fine maggio per merito di un gruppo di ragazzi con la passione per il calcio e la sua poesia, colpiti da questa folle e bellissima idea dopo aver assistito a un'edizione spagnola. I loro nomi sono Jacopo Bagni, Luca Grinzato, Filippo e Simone Iemmolo.

Folle idea perché si tratta di una vera e propria impresa, organizzare un evento come questo in un momento storico dove l'analisi e la passione per il calcio cosiddetto "romantico" trova poco spazio rispetto al gossip, ai club multimilionari e al calciomercato aperto tutto l'anno. Eppure un tentativo che andava fatto, perché ci sono ancora persone che considerano il football un fenomeno sociale e culturale, che va ben al di là del risultato o del trofeo alzato.

Un piccolo gruppo, forse, ma che esiste. E resiste. E che con l'aiuto fondamentale di UrbanAct, associazione che si occupa di promozione culturale e sociale attraverso sport e musica, ha intenzione di provare a contagiare con la sua passione quante più persone possibile. Come intende farlo? Con una maratona di tre giorni durante la quale verranno proiettati, alla "Fabbrica del Vapore" di Milano, 7 lungometraggi e 7 cortometraggi a tema calcistico, tra cui una giuria sceglierà il vincitore.

Alcuni film in programma all'OFFside Futebol Festival

Una festa per chi ama il calcio e non solo

Le pellicole scelte non sono affatto banali, anzi: si tratterà di titoli come "The 2 Escobars", sorprendente parallelo tra la vita di Andres Escobar, difensore colombiano ucciso dopo un autogol a USA '94, e Pablo Escobar, rinomato narcotrafficante; "Democracia em preto e branco", protagonista la lotta contro la dittatura in Brasile negli anni '80 straordinariamente rappresentata dal Corinthian di Socrates; "The Last Yugoslavian Team", il racconto della fine della Jugoslavia come nazionale di calcio proprio quando era tra le più forti al mondo.

Questo e molto altro offrirà l'OFFside Futebol Festival: la serata d'apertura durerà dalle 20,30 alle 23, il sabato avrà eventi dalle 15 alle 23 - con un DJ set a chiudere la serata - e la domenica l'evento si concluderà con un altro lungo giorno di calcio e cultura dalle 14 alle 21, quando sarà premiato il film vincitore. Non si tratterà però soltanto di vedere una serie di film: ogni giornata avrà anche ospiti importanti e legati alla cultura calcistica, in alcuni casi vere e proprie icone, che tra una proiezione e l'altra interverranno per tentare di raccontare cos'è davvero, ancora oggi, il calcio. 

Ospiti di OFFside Futebol Festival saranno, tra i tanti:

  • Carlo Pizzigoni, autore e giornalista presso Mondo Futbol e Sky 
  • Roberto Gotta, esperto di calcio inglese e sport americani per Fox Sports, Guerin Sportivo e Il Giornale
  • Pippo Russo, sociologo e giornalista per Lettera 43 e La Repubblica
  • Stefano Borghi, voce del calcio internazionale per Fox Sports
  • Nicola Calzaretta, celebre penna del Guerin Sportivo
  • Rosario Triolo, telecronista per Sky e fondatore della rivista Tre3uno3
  • Matteo Cruccu, autore e giornalista del Corriere della Sera 

Presenti anche Karim Barnabei, volto televisivo di Fox Sports, e Oriol Rodriguez, fondatore del festival OFFside e della rivista Panenka.

Insomma, un vero e proprio evento per chi ama il calcio e anche per chi invece vuole provare a capire perché è tanto amato e perché può avere così tanto da raccontarci e insegnarci. Un occasione per vedere film praticamente inediti, parlare, conoscersi e confrontarsi. Perché il calcio è sempre stato, e sempre sarà, molto più di un gioco.

Tutti i numeri dell'edizione italiana dell'OFFside Futebol Festival

Per ulteriori informazioni: info@offsideitalia.com

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.