Liga, presunta combine in Levante-Saragozza del 2011: 41 indagati

Riaperto il caso sull'ultima partita del campionato spagnolo di 7 anni fa: fra le persone coinvolte nell'inchiesta anche Gabi e il laziale Caicedo.

240 condivisioni 0 commenti

di

Share

Per la prima volta nella storia del campionato spagnolo, un caso di presunta combine finisce direttamente in un tribunale penale: pochi giorni fa è stato infatti riaperto il caso legato a Levante-Saragozza, l'ultima giornata della Liga 2010/2011.

L'incontro si giocò il 21 maggio del 2011 e i padroni di casa ricevettero i Blanquillos terzultimi ed in piena lotta per non retrocedere. Gli ospiti vinsero 2-1, conquistando la salvezza e condannando il Deportivo La Coruña alla Segunda División.

La partita finì nel mirino degli inquirenti, col sospetto che il Saragozza avesse pagato il Levante per avere la sicurezza della vittoria. Il caso fu archiviato ma secondo Marca è stato ufficialmente riaperto perché sarebbero emersi nuovi elementi probatori.

Gabi al Saragozza
Gabi ai tempi del Saragozza

Liga, presunta combine in Levante-Saragozza del 2011

Il maxiprocesso si aprì nel 2013: a insospettire i magistrati fu la spesa media di 9 giocatori del Levante nell'estate del 2011, molto inferiore a quella dell'anno prima, indizio che i calciatori avessero una grande quantità di denaro cash da spendere. L'accusa degli inquirenti è che il Saragozza abbia versato nelle loro tasche (e in quelle dei dirigenti) un totale di quasi un milione di euro per vincere la partita e conquistarsi la permanenza in Liga.

Il procedimento fu archiviato dal giudice Isabel Rodriguez, nonostante in questi anni sia arrivata la confessione da parte dell'uomo che decise quella partita con una doppietta, l'attuale capitano dell'Atletico Madrid Gabi: nel 2015 il centrocampista ha infatti ammesso di aver ricevuto delle buste piene di denaro direttamente da Agapito Iglesias, presidente del Levante.

Secondo quanto riportato da Marca, ora il procedimento è stato definitivamente riaperto e sarebbero 41 le persone sotto inchiesta: oltre a Gabi, sono indagati anche il giocatore del Manchester United Herrera, il centrocampista del Girona Stuani e il laziale Caicedo, ma solo come persona a conoscenza dei fatti. La richiesta di pena per Iglesias è quella di 2 anni di carcere, mentre per i 9 calciatori accusati di aver ricevuto denaro per falsare l'ultima partita della Liga 2010/2011, l'accusa ha chiesto ben 6 anni di inibizione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.