Neymar contro il Barcellona: la FIFA respinge denuncia del brasiliano

Niente bonus per il brasiliano, che voleva obbligare il suo ex club a versare 40 milioni, frutto di una presunta clausola inserita nel rinnovo del contratto firmato nell’estate 2016.

576 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quando c'è il suo nome di mezzo, il caso è assicurato. Neymar contro il suo passato, è diventata quasi una consuetudine. Il numero 10 del Paris Saint-Germain ha denunciato il Barcellona per un mancato pagamento di 40 milioni di bonus che, secondo il brasiliano, il suo ex club avrebbe dovuto versare al momento del rinnovo di contratto firmato nell’estate 2016.

In merito alla vicenda si dovrà esprimere la FIFA che, secondo quanto rivelato da 'Cadena Ser' (radio vicina ai blaugrana), sarebbe pronta a respingere le accuse di Neymar. L'accaduto riguarda fatti precedenti al trasferimento record in Francia e la sentenza non è ancora ufficiale. Qualora fosse confermata, il calciatore potrebbe fare appello al TAS di Losanna oppure alla giustizia ordinaria.

Il Barcellona passa così dalla parte della ragione. Non solo. Il club catalano potrebbe andare al contrattacco: si sta valutando la possibilità di accusare l'ex attaccante per per mancato adempimento del contratto. Si parla di un maxi risarcimento di 75 milioni di euro, ma anche in questo caso niente che sia stato messo nero su bianco.

Neymar, la FIFA dà ragione al Barcellona

Nell'ultimo mese il futuro del brasiliano ha catalizzando l'attenzione. Soprattutto quando il suo nome è stato accostato al Real Madrid come erede designato di Cristiano Ronaldo. E nelle ultime ore il fuoco mediatico è stato alimentato dalla dichiarazioni dell'amico Marcelo, certo che prima o poi O' Ney vestirà la camiseta blanca. Dall'altra il tatuaggio appena svelato da Neymar: la Champions League vinta nel 2015 con il Barcellona. Segnali contrastanti che aprono a infiniti scenari.

Neymar in tribunale
Neymar ha vestito la maglia del Barcellona dal 2013 al 2017

Una cosa è certa, o quasi. La FIFA avrebbe già informato il Barcellona in merito alla propria decisione. Denuncia di Neymar respinta e niente 40 milioni di bonus. Almeno per il momento. Da vedere infatti se il calciatore farà appello al Tribunale Arbitrale dello Sport. Nel qual caso, il club blaugrana dovrà difendersi nuovamente dalle accuse del suo ex attaccante. E perché no, ripagarlo con la stessa moneta. Il braccio di ferro è solo al primo round.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.