Olimpiadi Invernali, la Germania rischia di vincere tutto sul bob

Alle Olimpiadi invernali sul bob c'è la generale convinzione che la Germania possa piazzare l'all-in, con una specie di concorrenza nordamericana a dare fastidio

68 condivisioni 0 commenti

di

Share

All-in Germania, anche sul bob. Tre gare in programma alle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018: bob a 2 e bob a 4 maschili, bob a 2 donne. E i tedeschi vogliono prendersi tutto, con Canada e Stati Uniti pronti a rendere difficile ogni impresa. L'Italia? Beh, altra domanda?

La nazionale italiana parteciperà solamente alla gara di bob a 4. Chance di medaglia? Beh, altra domanda? Ogni gara avrà i suoi favoriti (perlopiù tedeschi), qualche scandaluccio che ha eliminato in maniera innaturale qualche pretendente. Insomma, tutto in perfetto stile Olimpico.

Le proiezioni danno l'Italia dal decimo posto in giù, ma è lecito aspettarsi, o sperare, in qualche sorpresa in queste Olimpiadi Invernali. 

Lo vedete l'atleta a destra? Non ci sarà ai Giochi invernali in Corea
Lo vedete l'atleta a destra? Non ci sarà ai Giochi invernali in Corea

Olimpiadi Invernali, bob a 2: dal doping alla Germania

Il primo scandaluccio (ma potremmo aumentare la portata del termine, vista la portata degli eventi) riguarda i trionfatori di Sochi 2014. Aleksandr Zubkov e Aleksej Voevoda sono stati squalificati dal CIO. Nella generale amnistia che il Tas ha concesso a 28 atleti russi su 43 di inizio febbraio, i due medagliati russi di bob non sono affatto rientrati. La Russia ha recuperato 9 medaglie di Sochi 2014, ma non quelle del bob. Out Voevoda e Zubkov, bisognerà vedere chi sarà in grado di dare battaglia per le medaglie, tra le 23 nazioni partecipanti. Intanto una nozione di quelle di cui vantarsi al bar: solo Germania e Canada parteciperanno con la squadra al completo, per tutte e 3 le gare. Due piccole curiosità a margine: la squadra giamaicana femminile, al debutto, sarà in realtà guidata dall'americana Jazmine Fenlator, naturalizzata due anni fa (terzo posto in Coppa del Mondo 2014-15). Non solo, la Nigeria regalerà al continente africano il debutto assoluto nel mondo del bob. L'emozione del debuttante la proverà la Cina in ambito maschile: ben due equipaggi per il bob a 2, uno nel bob a 4. 

Questo che vedete sfrecciare è il super favorito canadese ai giochi invernali
Questo che vedete sfrecciare è il super favorito canadese ai giochi invernali

Come detto, sarà duello a 2 tra Canada e Germania, con qualche possibile "underdog" capace di inserirsi e fare male. Ovviamente parte iper-favorito il vincitore della Coppa del Mondo 2018, Justin Kripps. Con un'incognita: in questa stagione ha vinto solo ad Altenberg, troppo poco per incorniciare il tutto. Il suo rivale? Ovviamente il tedesco Francesco Friedrich, che al contrario gli è stato dietro, ma ha ottenuto una serie di risultati importanti ultimamente (2 vittorie e 3 secondi posti, not bad). Con lui tutta l'allegra brigata classe '90 tedesca: Nico Walther e Johannes Lochner (che ha fatto di tutto per essere al top a PyeongChang). In casa Canada da tenere sotto controllo Chris Spring (un po' meno quotato Nick Poloniato). Possibili sorprese? I lettoni Oskars Kibermanis e Melbardis e tutti gli equipaggi statunitensi. 

Ancora Canada, stavolta al femminile: lei è la favorita ai Giochi invernali
Ancora Canada, stavolta al femminile: lei è la favorita ai Giochi invernali

Per quanto riguarda il bob a 2 lato femminile sarà gara all'ultimo respiro, con concorrenti molto agguerrite. Anche qui, sarà Germania contro tutti, o forse contro Nord America. Favorita d'ufficio la vincitrice della Coppa del Mondo 2018, la canadese Kaillie Humphries: tre successi e due secondi posti quest'anno, la donna da battere è lei. Alle sue spalle occhio alla statunitense Elana Meyers Taylor e alla tedesca Mariama Jamank. Sono sempre là, difficilmente si lasceranno battere senza provare il colpaccio. Attenzione anche alla seconda americana, JamieGreubelPoser (vincitrice a Park City) e a StephanieSchneider. Una schiera di candidate al successo finale che sicuramente non deluderanno, in lizza fino alla fine per il podio. 

Bob a 4:  la Germania rischia di vincere tutto?

La Germania rischia seriamente di monopolizzare il bob a 4 : i 3 equipaggi tedeschi hanno dominato in lungo e in largo durante la stagione, danno l'impressione di potersi tranquillamente prendere oro, argento e bronzo, come se fosse una specie di tavolo a loro concesso in esclusiva, e gli altri in fila fuori. Ovviamente il super favorito è Johannes Lochner: parlano per lui quattro successi ottenuti, e la distanza abbastanza importante che ha saputo mettere tra sé eil team di Francesco Friedrich e quello di Nico Walther. Una specie di festa privata tedesca, e gli altri a guardare: anche qui i canadesi Justin Kripps e Chris Spring ed i lettoni Oskars Melbardis e Oskars Kibermanis proveranno ad infilarsi senza l'invito, ma sarà dura 'scroccare' il podio. E gli italiani? Qui ci saranno, ma non hanno grosse speranze di vittoria: la speranza di entrare almeno nelle prime 10 posizioni è piuttosto labile. 

Indovinate un po': anche qui la Germania favorita
Indovinate un po': anche qui la Germania favorita

A difendere un pochino l'onore azzurro ci penserà il super veterano Simone Bertazzo. In gara con lui i frenatori Lorenzo Bilotti, Mattia Variola e Simone Fontana. In Corea è arrivato pure Francesco Costa, come riserva. Il pilota azzurro Bertazzo è alla quarta partecipazione olimpica: ha indossato la tuta della nazionale a Torino, Vancouver e Sochi, sono in pochi nella spedizione azzurra a vantare un curriculum così corposo. Costa e Fontana hanno partecipato agli ultimi giochi, debutto assoluto ed emozione conseguente per Variola e Bilotti alle Olimpiadi invernali L'Italia gareggerà soltanto il 24 e il 25 febbraio, con le ultime 2 discese. Il team azzurro scenderà in pista all'1.30 italiana, con la speranza di potersi giocare qualche asso nella manica, che possa regalare una sorprendente notte magica. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.