Cristiano Ricardinho: vince gli Europei di calcio a 5 da infortunato

CR7 campione d'Europa nel calcio nel 2016. Stesso epilogo per R10 nella finale di futsal tra Portogallo e Spagna, che ha regalato il primo titolo continentale ai lusitani.

3k condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci sono storie che sembrano già scritte, come se qualcuno dall'alto decidesse delle nostre vite e le muovesse con dei fili. Chiamasi destino, che a volte è beffardo e che a volte ti sorride. Finale degli Europei di calcio a 5, Stozice Arena di Lubiana, secondo tempo supplementare. Ricardinho viene steso da Pola e sbatte contro i cartelloni pubblicitari. Attimi di paura. Rimane per 2' fuori dal campo, medicato dallo staff sanitario portoghese. Poi si rialza, non riesce a camminare e ha una vistosa fasciatura sulla caviglia destra. Non ce la fa. Applausi da parte di tutti. Va a sedersi sugli spalti, a due passi dalla tribuna stampa.

Ricardinho si è infortunato nel secondo tempo supplementare

Ed è in quegli attimi, con il risultato che è inchiodato sul 2-2, che capisci che era tutto già scritto. Con la mente torni al 10 luglio 2016, quando il Portogallo si laurea campione d'Europa di calcio per la prima volta nella sua storia, battendo 1-0 la Francia. Lo fa con senza il suo giocatore più forte, Cristiano Ronaldo, che chiede il cambio dopo un duro intervento di Payet. CR7 prova a stringere i denti, poi una smorfia, guarda la panchina, alza il braccio ed esce dal campo al 25'. È la svolta della finale, decisa con un gol ai supplementari da Eder. L'uomo che non ti aspetti, autore di un gol tanto goffo quanto importante.

Di fatto, lo stesso epilogo della finale degli Europei di calcio a 5. Ci ha pensato Bruno Coelho a portare sul tetto d'Europa il Portogallo, per la prima volta, con un tiro libero realizzato nel secondo tempo supplementare.

Europei di calcio a 5, Ricardinho come Cristiano Ronaldo

Quei 4'39'' tra cure e tribuna sono stati i secondi più difficili della carriera di Ricardinho, nei quali gli saranno passati pensieri di ogni tipo.

Ricardinho è il giocatore più forte al mondo

Lo ammetto, ho pensato a questo parallelismo con Cristiano Ronaldo - ha detto a fine partita - ma la cosa più importante è che anche stavolta abbiamo dimostrato che la forza del Portogallo è il gruppo, non il singolo.

Chiamatelo pure Cristiano Ricardinho. Non si offenderà il giocatore del Real e nemmeno quello dell'Inter di Madrid, perché - oggi più che mai - R10 e CR7 sono due campioni (d'Europa) che verranno ricordati in eterno.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.