Il Barcellona frena ancora: 0-0 con il Getafe, Liga riaperta?

La squadra di Valverde, dopo il pareggio sul campo dell'Espanyol, non trova i 3 punti neanche con il Getafe. A tre settimane dallo scontro diretto, l'Atletico si avvicina a -7.

991 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dopo aver conquistato la quinta finale di Copa del Rey consecutiva (nessuno ci era mai riuscito prima), il Barcellona incontra al Camp Nou il Getafe per rispondere alla vittoria dell'Atletico Madrid sul campo del Malaga, che ha portato gli uomini di Simeone momentaneamente a -6 in Liga.

E il Cholo potrà continuare a sorridere, perché la squadra di Valverde non riesce a trovare la via del gol per la prima volta dopo 29 partite di Liga in fila (l'ultima volta nella sconfitta per 2-0 sul campo del Malaga della scorsa stagione) e pareggia per la seconda partita di campionato consecutiva. Una squadra che è apparsa stanca e senza troppe idee, merito anche dell'ottima partita giocata dalla squadra di Pepe Bordalas, che con questo prezioso punto sale a quota 30 punti.

Liga, un Barcellona lento nel primo tempo

Il Getafe parte molto alto, pressando il Barcellona che invece sembra un po' spento nei primi minuti. Di conseguenza non ci sono grandi occasioni, con il primo squillo della gara arrivato solamente al 40', quando Angel Rodriguez viene lanciato verso la porta da Damian Suarez e calcia con il destro, trovando la deviazione di Mina prima di sfiorare il palo. 

La reazione del Barça arriva all'ultimo minuto del primo tempo con Suarez, bravo a calciare al volo su invito delizioso di Messi e a battere Guaita. L'uruguaiano però non può gioire, in quanto il guardalinee aveva già sbandierato (giustamente) fuorigioco.

Nella ripresa tiene il Getafe

La prima grande occasione del secondo tempo capita a Suarez, servito in area con un bel tocco da Paco Alcacer ma sfortunato a non trovare la porta di poco. Il Barcellona a questo punti aumenta l'intensità e si rende ancora pericoloso al 58' con Coutinho, che chiama Guaita alla risposta con un tiro a giro dal limite. 

La squadra di Valverde rischia tanto in contropiede, lasciando grande spazio a Shibasaki che vede Ter Stegen fuori dalla porta e prova a sorprenderlo calciando però fuori. Poco dopo ancora ospiti pericolosi con un mancino al volo di Antunes alto di pochissimo. Dall'altra parte va a un centimetro dal gol all'esordio Yerry Mina, che di testa su calcio d'angolo sfiora il palo.

Nel finale assalto del Barcellona, pericolosissimo con un mancino di Messi da fuori salvato da un ottimo intervento di Guaita. Portiere spagnolo bravissimo anche nel recupero a mandare in angolo su un colpo di testa di Suarez, salvando ancora una volta i suoi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.