Europei di calcio a 5: Portogallo campione! Spagna battuta 3-2

Un tiro libero di Bruno Coelho decide la finalissima. Ricardinho apre la marcature ma esce per infortunio nel secondo tempo supplementare. La Russia chiude al terzo posto.

7k condivisioni 0 commenti

di

Share

C'è sempre una prima volta. E' stato così per Cristiano Ronaldo e compagni, campioni in carica nel calcio. Da oggi, anche il Portogallo del futsal ha provato la sua prima volta, riscrivendo la storia degli Europei di calcio a 5. Alla Stozice Arena di Lubiana, i lusitani battono 3-2 le Furie Rosse e interrompono l'egemonia di Spagna, Italia e Russia, le uniche tre che finora avevano trionfato in dieci edizioni.

La sblocca Ricardinho (nominato miglior giocatore della competizione), ma il gol vittoria lo realizza Bruno Coelho (doppietta) su tiro libero, al 4'05'' del secondo tempo supplementare. L'imbattibilità di Venancio Lopez continua (da quando è c.t. non ha mai perso una partita nei 40'), ma stavolta deve alzare bandiera bianca. 

Sul podio finisce anche la Russia, che nella finale per il 3° e 4° posto batte 1-0 il Kazakistan: all'Armata Rossa basta il gol di Eder Lima nella ripresa.

Europei di calcio a 5, Portogallo campione per la prima volta

Ricardinho ci mette soltanto 59 secondi per sbloccare la partita. Errore di Miguelin che porta palla per vie centrali, ne approfitta O Magico che fa 1-0 ed esulta simulando un'altra telefonata. Il Portogallo gioca meglio il primo tempo, ha più cattiveria, anche troppa, visto che al 15'24'' è costretto a giocare col peso del quinto fallo sulle spalle. Il pareggio della Spagna è nell'aria e arriva poco prima della sirena, con Tolrà che - servito da Lin - anticipa il portiere e fa 1-1.

Anche nella ripresa regna l'equilibrio, che viene però spezzato con calcio di punizione per gli spagnoli: sul pallone Miguelin, assist sul secondo palo per Lin che tutto solo realizza il 2-1. Poco più tardi, il Portogallo si salva su tiro libero, con Miguelin che - come in semifinale - sbaglia ancora, stavolta colpendo la traversa. Bratz inizia a giocare il 5 vs 4 e arriva il pareggio grazie a Bruno Coelho, che chiude il secondo palo dopo l'assist di Pedro Cary.

Si va ai supplementari, dove il Portogallo perde Ricardinho, che va giù dopo un contrasto con Pola e sbatte contro i cartelloni pubblicitari. Tutta l'Arena si alza in piedi e tiene il fiato sospeso, poi urla il suo nome (spagnoli compresi) non appena si rialza, ma il giocatore - con una fasciatura sulla caviglia destra - è costretto ad abbandonare il campo e sedersi in tribuna. Nessun problema, perché il Portogallo non è soltanto lui. Al 4'05'' del secondo tempo supplementare, Bruno Coelho si presenta sul dischetto del tiro libero e batte Paco Sedano. E' il gol vittoria, che rimarrà nella storia degli Europei di calcio a 5.

L'albo d'oro degli Europei

1996 Spagna, 1999 Russia, 2001 Spagna, 2003 Italia, 2005 Spagna, 2007 Spagna, 2010, Spagna, 2012, Spagna, 2014 Italia, 2016 Spagna, 2018 Portogallo

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.