Classifica Serie B, Kozak blocca il Frosinone: l'Empoli lo aggancia

Il Bari vince con i ciociari che ora vengono riagguantati in vetta dalla squadra di Andreazzoli. Il Pescara di Zeman supera la Salernitana con un gol di Brugman.

Krunic decisivo per l'Empoli, ora primo in classifica Serie B

42 condivisioni 0 commenti

di

Share

Tutta una questione di testa, sull'asse Bari-Ascoli. Già, perché mentre al San Nicola la testa di Libor Kozak segna un gol pesantissimo contro il Frosinone, nelle Marche l'Empoli di Andreazzoli conferma di vivere un momento magico, vincendo in trasferta e prendendosi la testa della classifica Serie B. Ma andiamo con ordine, partendo proprio dalla sconfitta dei ciociari di Moreno Longo: solo 55 giorni fa il Bari aveva un punto di vantaggio sui gialloblù, prima di questa partita era addirittura 11 sotto.

Un lungo momento di crisi, sia di risultati che di gioco, per la squadra di Fabio Grosso, che proprio nella sfida contro la capolista riesce a risollevarsi. Basta una rete dell'attaccante ceco, che non segnava in partite ufficiali dalla stagione 2013/2014 con la maglia dell'Aston Villa, per interrompere a 5 la striscia di vittorie consecutive del Frosinone e a 16 quella dei risultati utili senza sconfitte.

Ne approfitta ad Ascoli l'Empoli, che si prende il primo posto in classifica Serie B insieme al Frosinone: non servono i gol del capocannoniere Caputo, stavolta ci pensano Krunic e Ninkovic (inutile quello della bandiera di Ganz) a portare a 5 i successi di seguito dei ragazzi di Andreazzoli e soprattutto a regalargli la vetta, aspettando poi il Palermo nel posticipo di lunedì contro il Foggia.

Serie B: pesante vittoria di Zeman

Nell'altro match d'alta classifica Serie B tra Carpi e Cremonese (con 700 tifosi al seguito), i padroni di casa non riescono a centrare il tris e mettere in fila la terza vittoria consecutiva. L'occasione per passare in vantaggio capita anche, perché al quarto d'ora Glorico (al rientro dopo due mesi out per infortunio) si fa parare un calcio di rigore da Ujkani.

Passano 17 minuti e la regola "gol sbagliato, gol subito" si palesa con la rete di Scappini, al suo quarto centro in campionato. È un gol pesante, ma che non permette alla Cremonese di vincere (pur mantenendo l'imbattibilità esterna che dura da 10 partite), perché ci pensa Federico Melchiorri a pareggiare i conti e festeggiare nel migliore dei modi la sua 100esima presenza nel campionato cadetto.

Importantissima vittoria per il Pescara di Zdenek Zeman, che riesce ad avere la meglio sulla Salernitana con un gol su calcio di punizione di capitan Brugman, al suo sesto centro stagionale. Basta una rete di La Mantia a pochi minuti dal triplice fischio all'Entella per battere la Ternana a domicilio e prendere tre punti pesantissimi nella lotta salvezza.

Cacia da record: a un passo da Schwoch

Da cardiopalma il pareggio tra Avellino e Cesena (da segnalare l'esordio del giovane Rino Wilmots, figlio d'arte di Marc, ex centrocampista e ct del Belgio), con i padroni di casa che passano in vantaggio con un calcio di rigore nel recupero realizzato da Moretti, ma pochi minuti dopo si fanno agganciare dalla rete di Cacia, adesso a una sola distanza dai 135 di Stephan Schwoch, leader della classifica marcatori di tutti i tempi del campionato di Serie B.

Si chiude sull'1-1 anche la sfida tra lo Spezia di Gallo e il Venezia di Pippo Inzaghi, uno scontro tra due ex compagni di squadra ai tempi dell'Atalanta, nella stagione 1996-97 rispettivamente capitano e capocannoniere.

Finisce in pareggio la sfida sul campo, perché la rete di Pinato dopo appena due minuti ha sì un valore storico (il Venezia non segnava dal 1938 a La Spezia), ma viene raggiunta nel secondo tempo dal centro del "Diablo" Granoche. Finisce 0-0 invece la partita tra Pro Vercelli e Brescia, che viene aperta come consuetudine dal ricordo di Vittorio Mero, l'ex calciatore delle Rondinelle nato a Vercelli, deceduto tragicamente in un incidente stradale nel gennaio 2002.

Classifica

Empoli e Frosinone 46; Palermo* 43, Cittadella* e Bari 38; Cremonese 37; Parma*, Venezia e Carpi 36; Spezia 35; Pescara 34; Avellino, Perugia* e Salernitana 30; Cesena e Foggia* 28; Novara*, Brescia, Entella 27; Pro Vercelli 25; Ascoli 23; Ternana 22.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.