Champions League, l'Uefa condanna l'Anderlecht a risarcire i tifosi

Nella fase a gironi il club belga aveva chiesto 100 euro ai tifosi del Bayern, eppure la partita era ininfluente ai fini della classifica. Ora è intervenuta la Uefa.

543 condivisioni 0 commenti

Share

Così non si può andare avanti. Manca il rispetto per i tifosi. Troppi club si approfittano del loro amore per spolparli. Per mettere le mani nelle loro tasche. I biglietti costano troppo. La polemica va avanti da anni. Specie in Inghilterra dove i prezzi sono davvero esorbitanti. L'anno scorso i tifosi del Liverpool hanno protestato e la Football Supporters’ Federation aveva minacciato uno sciopero.

Il problema viene palesato nelle partite di Champions League, quando tifosi di paesi stranieri si scandalizzano di fronte ai prezzi richiesti. I tifosi del Bayern Monaco quest'anno hanno protestato sia per le richieste del Psg (lanciarono anche soldi finti in campo) che per quelle dell'Anderlecht, che chiese 100 euro per un singolo ticket in una partita che non poteva più influire sulla classifica.

Molti tifosi bavaresi disertarono la protesta, altri sono stati sostenuti economicamente dal Bayern Monaco che pagò 30 dei 100 euro del biglietto. Così facendo però si rischia che gli stadi in Champions League restino vuoti ed è per questo che è intervenuta perfino la Uefa.

Vota anche tu!

Giusta la decisione della Uefa?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Champions League, la Uefa condanna l'Anderlecht a risarcire i tifosi

La decisione è storica. L'Anderlecht ha effettivamente chiesto troppo per una partita priva di significato. Per questo l'Uefa ha condannato il club belga a risarcire i tifosi tedeschi. I bavaresi verranno quindi rimborsati di altri 30 euro. Durante la gara i sostenitori tedeschi avevano esposto vari striscioni di protesta e lanciato in campo anche i biglietti. Una curiosità: la Uefa, proprio per questo comportamento, multò il Bayern Monaco.

La protesta dei tifosi del Bayern Monaco
La protesta dei tifosi del Bayern Monaco

Fondamentalmente però ora l'Anderlecht dovrà sborsare 27mila euro per risarcire tutti i tifosi bavaresi che erano andati in Belgio. La multa della Uefa però è chiara: nemmeno in Champions League si possono pretendere cifre del genere. Così non si può andare avanti. Manca il rispetto per i tifosi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.