Mondiali 2018, l'Inghilterra svela la maglia: bellissima e costosa

Ricorda il completo utilizzato nella vittoria del 1966 contro la Germania. Presenti simboli storici come la rosa e la Croce di San Giorgio. Prezzo? Da 110 sterline in su.

965 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ispirate al passato, in particolare all'edizione 1966, quella della vittoria in finale contro la Germania Ovest con la squadra guidata da Sir Alf Ramsey con il celebre gol fantasma di Geoff Hurst, caratterizzate dai simboli storicamente legati alla nazionale, come la rosa e la Croce di San Giorgio e i Tre Leoni, e costose. Sono le tre caratteristiche principali delle due versioni da gioco che l'Inghilterra utilizzerà nei Mondiali di Russia 2018.

Il gruppo guidato da Gareth Southgate, impegnato nel gruppo G con Tunisia, Panama e Belgio, esibirà dei completi da gioco che in poche ore hanno già catturato il gradimento dei tifosi. Raheem Sterling, Marcus Rashford, Harry Kane, Kyle Walker e John Stones, modelli d'eccezione per l'occasione, hanno indossato due completi: la prima maglia seguirà la linea classica, con maglia bianca e pantaloncini blu. Un look legato alla tradizione, arricchito da una bordatura rosa e da un colletto a costine decorato con una piccola croce di San Giorgio. La seconda maglia sarà invece rossa, con pantaloncini bianchi.

A rubare l'occhio della divisa dell'Inghilterra per i Mondiali 2018 non è però solo il design: anche il prezzo non è certo di secondo piano. A rivelare la somma che i tifosi dovranno sborsare per acquistare un kit da gioco è stato il Telegraph. Da 110 sterline in su per un completo "replica", l'equivalente di circa 125 euro, mentre chi vorrà indossare un completo di qualità superiore dovrà pagare 95 sterline (più o meno 108 euro) per la sola maglia. Un aumento del 10 per cento rispetto alla tenuta da gioco utilizzata dai Tre Leoni negli Europei 2016, venduta all'epoca a circa 100 sterline.

Mondiali 2018, svelate le divise dell'Inghilterra: belle e costose

La vendita della maglia che l'Inghilterra indosserà nei prossimi Mondiali partirà nel mese di marzo. Ispirato al passato è anche il completo da allenamento che Alli e compagni utilizzeranno in Russia, in grado di ricordare ai più esperti quello indossato nella Coppa del Mondo 1982 giocata in Spagna. A raccontare le ragioni che hanno ispirato la realizzazione delle maglie è stato Pete Hoppins, direttore dell'area design di Nike Football:

Volevamo creare dei prodotti che anche senza lo stemma dell’Inghilterra sarebbero stati immediatamente identificati come una collezione dell’Inghilterra.

Missione riuscita, per dei kit da gioco resi ancora più appetibili dal legame cromatico con la vittoria della Coppa del Mondo 1966, unico successo iridato nella storia del calcio inglese, come la stella inserita appena sopra lo stemma della nazionale ricorda. La strada per Russia 2018 è stata imboccata: sul petto, una divisa connessa alla tradizione e innovativa nei materiali. Varrà una spesa salata? I tifosi inglesi lo sperano.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.