Las Vegas Lights FC: una maglia così non si è mai vista prima

I Las Vegas Lights, nuovissima franchigia della seconda divisione americana, presentano al mondo una maglia che divide l'opinione pubblica e senz'altro unica al mondo.

371 condivisioni 0 commenti

di

Share

I Las Vegas Lights sono una nuovissima franchigia calcistica che di recente ha ottenuto l'ammissione nella Western Conference della United Soccer League, seconda divisione statunitense che lavora in stretta collaborazione con la Major League Soccer, per cui è una sorta di "territorio di sviluppo". 

Dopo aver realizzato il desiderio di donare a Las Vegas una propria rappresentativa nel soccer, il General Manager Brett Lashbrooks ha portato avanti il progetto in un modo mai visto prima nel pur pittoresco mondo del calcio a stelle e strisce: tramite un sondaggio online è stato prima stabilito il nome del club, quindi una raccolta di idee - sempre raccolte attraverso il web - ha portato alla creazione del logo ufficiale.

Infine, ecco arrivare la divisa che i Las Vegas Lights indosseranno nella prossima stagione: una maglia estremamente fedele al nome del club, con una serie di colori luminosi (giallo, azzurro, viola) che come neon adornano una base nera. A questa senz'altro originale e curiosa idea se ne aggiunge un'altra, uno "smile" disegnato all'interno della casacca che potrà essere sfoggiato con un semplice movimento durante il festeggiamento di un gol.

Las Vegas Lights: una maglia che divide

Le reazioni a quella che è senza dubbio una scelta cromatica audace sono state tra le più disparate: c'è chi l'ha definita senza mezzi termini "la maglia più brutta di sempre" e chi semplicemente ha detto che è "un pugno in un occhio", ma c'è anche chi ne ha apprezzato l'originalità e la sfacciataggine e chi l'ha addirittura descritta come "very cool".

Un obbiettivo è senz'altro stato raggiunto dal club di Lashbrooks: far parlare di se. Al grido di "Noi non lo facciamo normalmente", infatti, i Las Vegas Lights tentano di entrare nella storia del soccer ancor prima di giocare la loro prima partita. E lo fanno con una maglia che può piacere oppure no, ma che certo non è mai stata vista prima e che non passerà inosservata. Una scelta perfettamente in linea con la pazza, esagerata e colorata Las Vegas.

I Lights, uno dei pochi team della USL Western Conference a non essere satellite di una franchigia della Major League Soccer, saranno guidati in panchina dal coach messicano José Luis Sanchez Sola, detto "Chelis", che potrà contare su tre connazionali presenti in rosa: il giovane centrocampista Portugal e gli esperti Huiqui e Lugo, rispettivamente difensore e centrocampista di 33 e 34 anni convocati in passato anche dal Messico.

Ciò che succede a Las Vegas...

In perfetto "stile Las Vegas", il General Manager del club Brent Lashbrooks, a cui certo non manca la fantasia, ha stretto un accordo con i casinò per cui la capitale del divertimento e del gioco d'azzardo è famosa in tutto il mondo: per ogni vittoria casalinga ottenuta con tre o più reti di scarto, ogni giocatore riceverà 100 dollari in "fiches". Un bizzarro "premio partita" che è solo una delle tante iniziative singolari che accompagneranno la squadra.

Questi pittoreschi nuovi protagonisti del mondo del calcio americano faranno il loro esordio il 17 marzo sul campo del Fresno FC. Se sarà un successo sul campo è ancora presto per dirlo, ma di certo i Las Vegas Lights, grazie alla loro audace divisa, non passeranno inosservati.

Vota anche tu!

E a voi piace la maglia dei Las Vegas Lights?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.