Milan, "spia" smascherata: chiude l'account Twitter Oracolo Rossonero

Fonte anonima, in passato aveva svelato le ragioni del caso-Donnarumma. Le ultime anticipazioni? Depay e Strinic.

833 condivisioni 0 commenti

di

Share

Per lungo tempo era stata una delle fonti più attendibili per accedere alle ultime notizie sul calciomercato e sullo spogliatoio del Milan: ora non sarà più così. L'account Twitter Oracolo Rossonero chiude i battenti. Ad annunciarlo, come di consueto, un tweet: troppo forte era stata evidentemente l'eco delle ultime anticipazioni sugli arrivi per la stagione 2018/2019, individuati nel terzino croato Ivan Strinic della Sampdoria e nell'esterno offensivo Memphis Depay del Lione.

Voci di mercato che presto erano state verificate e diffuse dagli addetti ai lavori, svelando ancora una volta gli obiettivi del tandem Mirabelli-Fassone. Per Strinic l'account aveva annunciato l'arrivo a costo zero (complice scadenza contrattuale del difensore con la Sampdoria) a giugno, mentre nel caso di Depay l'Oracolo Rossonero aveva circostanziato le cifre di una possibile trattativa, taggando anche il calciatore olandese su Twitter.

Idee e trattative lanciate con anticipo rispetto a tutti. Non una novità, per l'Oracolo Rossonero: basta scorrere la home dell'account per rendersene conto. Emergono anticipazioni sulla rescissione contrattuale con Gabriel Paletta dello scorso 30 gennaio, sui contatti telefonici tra alcuni calciatori rossoneri e Gerard Deulofeu a dicembre 2017 e anche sul possibile approdo sulla panchina del Milan di Maurizio Sarri nella stagione che verrà. Rumors regolarmente riportati dalla stampa, a testimoniare l'attendibilità della fonte. Una gola profonda che nessuno aveva individuato con esattezza. Almeno fino al pomeriggio di mercoledì 7 febbraio, quando Oracolo Rossonero si è congedato dal suo ruolo con un tweet: 

Ho appena rassegnato le dimissioni da oracolo alla società Ac Milan per la stima e per l'amore che avete avuto sempre nei miei confronti vi terrò informati su come andrà a finire. Comunque e sempre forza Milan.

Milan, addio all'Oracolo Rossonero: individuato il titolare dell'account Twitter?

Niente più "biscottini", come Oracolo Rossonero amava definire le sue indiscrezioni di calciomercato, per i tifosi del Milan. Evidentemente, in via Aldo Rossi hanno individuato l'identità del possessore dell'account Twitter. Che con le sue uscite improvvise e improvvide aveva suscitato più di qualche imbarazzo nella dirigenza rossonera, già costretta a confrontarsi con una classifica di Serie A che vede Suso e compagni in ottava posizione con 35 punti in cassa dopo 23 turni di campionato.

Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli osservano il futuro del Milan
I responsabili di mercato del Milan Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli

Tra i 1413 tweet totalizzati dall'Oracolo Rossonero, seguito sui social da circa 3400 followers - non pochi, a testimonianza della cerchia selezionata a conoscenza di questa fonte privilegiata - i più clamorosi restano quelli dell'estate 2017, quando aveva di fatto fornito i primi dettagli sullo scontro tra Gianluigi Donnarumma, il suo entourage e la società, passato per il rinnovo del contratto e la presunta firma estorta al portiere dal club rossonero, voce poi smentita dai diretti interessati ma in grado di destare clamore. Non si dimentica anche qualche annuncio mai tramutato in realtà, come la cessione di Gustavo Gomez al Boca Juniors per 7 milioni di euro, con il difensore oggi ancora a Milanello. Voci rilanciate sempre in 140 caratteri, da una fonte forse tollerata per lungo tempo dalla società rossonera o forse ricercata come in una spy story. Con un finale: i saluti del titolare dell'account Twitter. O meglio, le dimissioni.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.