Chiellini: "Il Mondiale non lo guardo. Guardiola? Ci ha rovinati"

Le parole del centrale bianconero rilasciate al Daily Mail.

1k condivisioni 0 commenti

Share

Il difensore della Juventus, Giorgio Chiellini, si racconta al Daily Mail e affrontari molti temi. Dal Mondiale dolorosamente sfumato nel playoff contro la Svezia fino a Pep Guardiola e Antonio Conte. Sul manager dei Blues, in bilico dopo aver incassato due pesanti sconfitte in Premier League contro Bournemouth (0-3) e Watford (4-1), ha detto: 

Non posso dimenticarmi cosa voglia dire allenarsi con lui. L'ho avuto tre anni alla Juventus e in Nazionale, a fine seduta eravamo morti, stanchi è riduttivo. Antonio è un sergente, riesce a farti concentrare al massimo e crea un ambiente incredibile. 

Sul Mondiale di Russia 2018: 

Quando inizieranno sarà come ricevere una pugnalata. Guarderò i risultati ma non mi metterò sul divano a vedere ogni partita in TV, mi farebbe troppo male. 

Chiellini e il fallimento Italia: "I motivi sono tanti"

Poi spiega il motivi di questo fallimento: 

Non c'è solo un motivo, ce ne sono tanti. Uno è ad esempio l'assenza di grandi difensori centrali. Oggi non nascono più Maldini, Baresi e Cannavaro, la colpa è di allenatori che hanno provato a imitare Guardiola senza esserne in grado. Pep in un certo senso ha rovinato i difensori italiani, lui è un tecnico super ma qui hanno provato a imitarlo e abbiamo perso la nostra identità. 

Sugli ottavi di Champions League da giocare contro il Tottenham:

Hanno Harry Kane che è un giocatore incredibile, segna come e più di Messi. Sarà una partita difficile. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.