Sanremo nel pallone, Ligabue e gli altri: 10 canzoni sul calcio

Successi dall'estero, successi italiani: le note che hanno accompagnato partite, sogni, illusioni e stereotipi sull'Italia (Luca Toni, ne sai qualcosa?).

Sanremo nel pallone: 10 canzoni sul calcio

195 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calcio: uno degli sport più seguiti al mondo, sicuramente il più amato nel nostro Paese. Non ce ne vogliano gli altri, parlano i numeri. E le chiacchiere nei bar, e le occhiate dentro al bar: La fine dell'estate, in Italia, coincide con l'inizio del campionato. Le voci di mercato si alzano insieme ai cori dentro lo stadio, tutti partono da 0, è la catarsi di settembre, il mese più indie di tutti: non segue regole, non ha leggi, non rispetta il fuorigioco. Ti manda a scuola e non puoi neanche richiedere l'intervento del Var.

La musica: una delle passioni più diffuse al mondo. Praticamente tutti la ascoltano, la differenza sta nel genere scelto. Rock, Pop, Jazz, Blues, Indie, Classica, Punk. I generi si sovrappongono, si scambiano, vanno in prestito con diritto di riscatto e poi a giugno tornano a casa. Le canzoni non lasciano solo nessuno, neanche in macchina. Fanno da intervallo per le chiacchiere di cui sopra, da sottofondo per una festa, da consolazione per una partita persa al 90'

Il calcio. E la musica. Qualche volta si incontrano, le canzoni corrono lungo la fascia laterale. Basta una citazione: Ah, da quando Baggio non gioca più, e subito ci sentiamo a casa, a nostro agio, tra la comodità del divano e l'atmosfera di una domenica pomeriggio qualunque. Potete mettervi comodi: in occasione del Festival di Sanremo, ecco 10 canzoni che parlano di calcio. Una kermesse alla quale parteciperanno solo big, in attesa di tante nuove proposte. Cuffie nelle orecchie e occhi chiusi: dalle metafore sulla vita fino al calcio in tutta la sua essenza, passando per un coro che in Italia faremo fatica a dimenticare. Per nostra fortuna. 

Sanremo nel pallone, 10 canzoni sul calcio: Luciano Ligabue - Una vita da mediano

A recuperar palloni, nato senza i piedi buoni, lavorare sui polmoni... Uno dei più grandi successi di Ligabue, spudoratamente riferito al calcio: la vita da mediano, la fatica di chi è costretto a stare lì, nel mezzo, finché ne ha. Sacrificio, passione, dedizione: dedica a Oriali, anni di fatiche e botte, i Mondiali. Forse Una vita da mediano avrebbe meritato di rappresentare la nostra Nazionale in qualche apparizione internazionale. Che invece è stata accompagnata da:

Edoardo Bennato e Gianna Nannini - Un'estate italiana

Sì, la realtà è questa. La vita è dura e questa canzone non si chiama Notti magiche, ma Un'estate italiana. Comunque, a prescindere dal titolo... Sarà stato il Mondiale in casa, saranno state le loro voci graffianti, la voglia di spaccare in due il campo e la convinzione di potercela fare per davvero; saranno state tutte queste cose insieme, oppure più semplicemente sarà che questa canzone è bella veramente: agli esperti l'ardua sentenza, chiniam la fronte davanti al tandem Bennato-Nannini, ai livelli di Vialli-Mancini. In attesa della prossima Coppa del Mondo giocata sotto il cielo di un'estate italiana.

The White Stripes - Seven Nation Army

E questa? Che c'entra col calcio? Restiamo in tema Mondiali. Anno 2006. Meglio conosciuta col nome di Po-po-po-po-po-po-poo, per un veloce susseguirsi di eventi Seven Nation Army è diventata l'inno non-ufficiale della Nazionale e della sua avventura in Germania. Il retroscena: tutto è partito dalla Roma, precisamente dalla trasferta giallorossa a Bruges. I tifosi di casa al gol belga esultano intonando questo motivetto, sulla base della canzone dei The White Stripes. I giallorossi però segnano pochi minuti dopo, e il contro-sfottò è servito: Po-po-po-po-po-po-poo, il coro continua anche in campionato, Totti lo intona in occasione del Festival di Sanremo e alla fine verrà trapiantano anche in Nazionale. La canzone entrerà così di diritto nella storia azzurra. 

Manu Chao - Santa Maradona

Più che a Maradona, questa canzone è un tributo al calcio!, si legge nei commenti al video di Santa Maradona. Dando un'occhiata alle immagini che scorrono e ascoltando anche solo i primi 30 secondi della canzone, si capisce perché: tamburi, megafoni, cori da stadio, il pubblico che grida e si confonde e si perde dentro lo stadio, per poi ritrovarsi a tifare senza alcun freno. 

883 - La dura legge del gol

Si torna in Italia, gli anni novanta, gli 883 che Con un deca non vanno da nessuna parte emanano La dura legge del gol: metafora della vita che segna in contropiede, quando meno te lo aspetti, oggi viene cantata a squarciagola da Sarri e dal suo bel gioco. Che comunque, fino a questo momento, sta avendo ragione: Mertens applica la legge del gol e smentisce Max Pezzali, che nel frattempo ha abbandonato il modulo 8-8-3 e intrapreso la carriera da solista.

Roberto Vecchioni - Luci a San Siro

Lo stadio di Milano sullo sfondo, insieme alle note di Vecchioni: la nebbia, il ricordo della gioventù, il tempo che passa, l'Inter. Era il 12 maggio del 1965, a San Siro andava in scena la semifinale di ritorno di Coppa dei Campioni tra i nerazzurri e il Liverpool: rimonta storica, sconfitta per 3-1 all'andata e 3-0 secco a Milano. Il cantante, però, entrò allo stadio solo del secondo tempo: i primi 45' li passò in compagnia di una ragazza. Nel mentre, all'interno i tifosi accendevano migliaia di candeline: la magia ebbe inizio. Sul sito ufficiale dell'Inter la sera del 12 maggio viene definita come un evento generazionale che ha cambiato per sempre il nostro modo di essere interisti. Chi non ha il cuore nerazzurro, invece, probabilmente ricorderà la canzone più per questo motivo:

Attenzione: dopo Luci a San Siro, potrebbe inavvertitamente partire Vesti la giubba, conosciuta ai più come Ridi, pagliaccio. State attenti a come vi muovete nell'abitacolo. E, soprattutto, occhio al volante.

Gemelli Diversi - Tu Corri!

Qui cambiamo decisamente genere: dalle note delicate di Vecchioni al pop-rap forsennato dei Gemelli Diversi, che dedicano al calcio la loro Tu Corri!, la porta davanti, il portiere che cerca di ipnotizzare l'attaccante e quel ragazzino già grande coi sogni da adolescente. Solo illusioni folli? La canzone racconta la storia di un calciatore X, dai campi di periferia al grande pubblico, senza mai perdere la gioia di giocare a calcio. Solo lui, e quella porta più in là.

Cisco Belotti - Io sono Best

L'ex cantante dei Modena City Ramblers (con un cognome che già di per sé richiama il calcio) celebra le gesta di un giocatore che, se non fosse stato così affascinante, oggi quasi nessuno ricorderebbe Pelé. Tra citazioni famose e voglia di ribellione, tra bottiglie vuote e amici sbagliati, in questa canzone si respira aria di pub, di birra rovesciata sul pavimento, di delusione, di cose andate per il verso storto. Ma in sottofondo, se ascoltate bene, c'è anche lo scoppio di una risata senza controllo. E un brindisi finale, alla salute di Best.

Francesco De Gregori - La leva calcistica del '68

Probabilmente la canzone italiana sul calcio più famosa di tutte. Talmente bella da meritarsi il premio Football Leader, nel 2015, consegnato dall'Associazione Italiana Allenatori Calcio al cantautore romano e alla sua canzone, definita la storia di tutti gli appassionati ed aspiranti calciatori italiani. Una poesia dedicata al calcio, firmata Francesco De Gregori. Siamo tutti Nino.

Matze Knop - Numero 1 (Luca Toni)

Chiudiamo così, con uno dei successi più amati e non-sense degli ultimi anni: una canzone interamente dedicata a Luca Toni, nel suo periodo al Bayern Monaco, farcita di luoghi comuni sull'Italia. Bella donna, mammamia, amore mio, amaretto, cannelloni, peperoni, mozzarella, mortadella, acqua minerale, grappa speziale, cozze, vongole, tortellini, cappuccini, Berlusconi chiama qui per te, numero 1. Semplicemente totale. 

Bonus Track:

In attesa di sapere come finirà il campionato di Serie B:

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.