Olimpiadi invernali, allarme Norovirus: già 1200 persone in quarantena

Gli 86 casi accertati sarebbero tutti quanti addetti alla sicurezza e all'organizzazione: al momento nessun atleta risulta essere contagiato.

27 condivisioni 0 commenti

di

Share

Durante i Giochi Olimpici estivi di Rio de Janeiro del 2016, la grande paura era legata al virus Zika, che preoccupò talmente tanto gli scienziati brasiliani al punto da rendere necessario l'intervento dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per escludere il pericolo del contagio.

Questa settimana partiranno ufficialmente le Olimpiadi invernali di PyeongChang e a spaventare i tantissimi appassionati, atleti e addetti ai lavori che sono in Corea del Sud è nuovamente un virus, questa volta il Norovirus.

Nelle ultime 24-48 ore sono stati infatti accertati 86 casi di contagio, tutti membri della sicurezza nei villaggi olimpici. Per evitare la diffusione del virus, è immediatamente scattata la quarantena per circa 1200 elementi.

Olimpiadi invernali di Pyeongchang
Olimpiadi invernali, allarme Norovirus

Olimpiadi invernali, allarme Norovirus: 1200 persone in quarantena, ancora nessun atleta contagiato

Il Norovirus di base non è particolarmente pericoloso, si trasmette per via aerea o attraverso acqua e alimenti. Chi è contagiato soffre di nausea, diarrea, disturbi all'apparato gastrointestinale e problemi muscolari e ciò significa che se un atleta contraesse il virus, sarebbe sicuramente impossibilitato a gareggiare.

Al momento però, non risultano casi di contagio fra i membri delle spedizioni per le Olimpiadi invernaliKim Hyunjun, direttore del Centro coreano per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha spiegato che saranno prese tutte le precauzioni del caso per evitare la diffusione della malattia.

Dal 6 febbraio abbiamo rilevato 86 casi, il focolaio è l'Odaesan Youth Center. Faremo di tutto per bloccare il contagio.

Dopo l'inizio della quarantena, sono subito scattate delle analisi sui cibi e le acque distribuite. A tutti gli atleti presenti per le Olimpiadi invernali sono state imposte rigide regole riguardanti l'igiene personale per rendere più difficile la diffusione del Norovirus e nella zona sono stati distribuiti dei volantini che spiegano come agire in caso si manifestassero i primi sintomi. Nella speranza che, come nel caso dei giochi di Rio, quello legato al virus sia solo un falso allarme.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.