Europei di calcio a 5: Ricardinho nella storia e in semifinale

O Magico cala il poker e diventa il miglior marcatore degli Europei di calcio a 5, affronterà in semifinale la Russia. Anche la Spagna avanti, giovedì c'è il Kazakistan di Higuita.

591 condivisioni 0 commenti

di

Share

E ora il Portogallo comincia a far paura. E' vero, non ha ancora affrontato un avversario che poteva metterlo in difficoltà, perché Ucraina, Romania e Azerbaigian si sono rivelate poca cosa, ma la squadra di Braz ha letteralmente impressionato nei quarti di finale degli Europei di calcio a 5. Per tre motivi: l'8-1 è per il momento la vittoria più larga di Euro 2018 e anche della storia del Portogallo, che prima di allora aveva come record il 5-0 all'Olanda nel 2014. Ah, e poi c'è lui: Ricardinho, che ha superato il compianto Eremenko e con 21 reti è diventato il miglior marcatore di sempre della fase finale degli Europei. Troverà in semifinale la Russia, che ieri ha fatto fuori la Slovenia.

L'altra semi (si giocheranno entrambe giovedì in diretta su Fox Sports) è Kazakistan-Spagna. Per l'Ucraina, eliminata ai quarti per la quinta volta consecutiva, non c'è niente da fare. Le Furie Rosse vincono 1-0 e sono ancora in corsa per l'ottavo titolo della loro storia.

Europei di calcio a 5, quarti di finale: Portogallo-Azerbaigian 8-1

Gli azeri durano 54 secondi, momento esatto in cui trovano il gol con Everton Cardoso. Non è il più veloce di sempre (lo segnò un altro azero naturalizzato, Felipe, che nel 2012 impiegò 8 secondi) e nemmeno quello della vittoria. Perché il Portogallo ci mette 2'05'' a pareggiare con Pedro Cary, che poi raddoppia al 5'43''. C'è una sola squadra in campo, capitanata da Ricardinho. O Magico ne fa quattro: addirittura uno di testa, ma il più importante è quello dell'8-1, quello che lo fa diventare Record-inho. Sul tabellino anche Pany Varela e Bruno Coelho.

Quarti di finale: Ucraina-Spagna 0-1

Gli ucraini sono una squadra rognosa e la Spagna lo testa sulla propria pelle nel primo tempo. A decidere la partita ci vuole il "polazo" di Pola, un piattone dalla distanza che si infila sotto l'incrocio dei pali.

I campioni d'Europa in carica dominano pure nella ripresa, anche se il raddoppio non arriva. L'Ucraina esce col portiere di movimento, ma non trova il pareggio e per la quinta volta consecutiva va a casa ai quarti di finale.

Top e flop di giornata

  • Ricardinho

Da Re-cardinho a Record-inho, la trasformazione è compiuta. Sempre lui, ancora lui! Lui che riesce a non rendere banale nemmeno il gol dell'8-1. Perché ha un significato. Esulta, e sa bene il perché. Con questo sono 21, uno in più del compianto Eremenko. Ricardinho diventa così il miglior marcatore in assoluto degli Europei di calcio a 5. E non è finita qui: c'è ancora una semifinale da giocare e una finale, che sia per il primo o il terzo posto. Preparatevi ad altri colpi di tacco, rabone, giocate illegali e, da stasera, anche colpi di testa.

  • Il portiere di movimento dell'Azerbaigian

L'Azerbaigian ha perso 8-1 con il Portogallo

Il gol dell'1-3 arriva a metà primo tempo e l'Azerbaigian sembra essersi già arreso. Il c.t. Alesio decide quindi di giocare il cinque contro quattro, ma i risultati sono disastrosi. Non solo gli azeri non segnano nemmeno un gol, ma ne prendono altri cinque. E vanno a casa meritatamente.

Euro Futsal 2018, giovedì le semifinali

  • Russia-Portogallo (ore 18, Fox Sports)

  • Kazakistan-Spagna (ore 21, Fox Sports)

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.