Liga: come sarà il nuovo Deportivo di Clarence Seedorf?

Clarence Seedorf è ufficialmente l'allenatore del Deportivo La Coruna: quali saranno le armi tattiche che l'olandese utilizzerà per salvare la stagione degli iberici?

Clarence Seedorf, ex tecnico del Milan e nuovo allenatore del Deportivo

275 condivisioni 9 commenti

di

Share

Clarence Seedorf ritrova una panchina europea. L'ex calciatore di Milan, Inter e Real Madrid guiderà il Deportivo La Coruna, club storico della Liga attualmente appagliato al terzultimo posto in classifica. I Blanquiazules registrano dunque il terzo cambio d'allenatore in stagione, con l'olandese che succederà agli sfortunati predecessori Pepe Mel e Cristobal Parralo. Seedorf sbarca in Galizia a due mesi dalla fine del suo rapporto con gli asiatici dello Shenzhen, con il club di seconda divisione cinese che ha salutato l'ex Real dopo il settimo posto ottenuto e la mancata promozione nella massima serie.

Seedorf, che sbarca in Liga con un totale di 35 panchine sul groppone - divise tra Italia e Cina -, arriva probabilmente nella nazione che più di tutte si mostra adatta al suo modo di intendere il calcio. Quel 4-2-3-1 tutto fantasia e tecnica mostrato sia al Milan che nella mini-parentesi allo Shenzhen potrebbe ben sposarsi anche con l'organico a disposizione al Depor, bloccato in maniera abbastanza assurda nelle paludi della bassa classifica a causa di uno score a tratti imbarazzante, e che ha consentito ai precedenti tecnici di portare a casa soltanto cinque vittorie ed altrettanti pareggi tra campionato e coppe.

La qualità della rosa del Deportivo dalla cintola in su potrebbe poi agevolare la fluidità del calcio di Seedorf, vista la moltitudine di calciatori di classe - specie sulle corsie laterali - che potrebbero beneficiare della nuova cura olandese. Lucas Perez, paradossalmente, potrebbe essere utilizzato in maniera simile a Balotelli nel 4-2-3-1 che con tutta probabilità vedremo anche in Spagna, dove avremo anche modo di capire se e quanto il quarantunenne abbia superato i problemi caratteriali che hanno reso al quanto breve la sua avventura al Milan - nonostante una media punti di 1,84 a partita -. Certo è che la sua fermezza potrebbe essere l'arma in più utile a dare una sveglia ad una squadra che forse si è adagiata troppo sugli allori, sprofondando sempre più giù in classifica.

Liga: come potrebbe scendere in campo il Deportivo di Seedorf?

Così, per un insolito scherzo del destino, Seedorf torna in Galizia da allenatore, dopo avervi rimediato da giocatore una delle delusioni più grosse di tutta la sua carriera. Come non ricordare, infatti, il 4-0 rifilato dal Deportivo ai rossoneri nella stagione 2003/2004: quella squadra, priva di fenomeni assoluti ma dotata di un gran colletivo, chiuse la stagione arrivando terza in Liga e piazzandosi semifinalista in Champions League.

Sliding doors, scherzi del destino, chiamateli un po' come vi pare. Ciò comunque non condizionerà in alcun modo la terza esperienza dell'olandese sulla panchina di un club, con il suo Depor che potrebbe rimarcare, almeno per il momento, le orme di quello di Parralo, se non con l'unica eccezione legata a Bakkali. Il belga infatti potrebbe rappresentare la freccia in più nell'arco di Seedorf, che prima di vagliare qualsivoglia tipo di mini-rivoluzione tecnica dovrà prima testare con mano il materiale umano a disposizione, nel tentativo di raggiungere una salvezza comunque alla portata rilanciando nel contempo le proprie quotazioni da allenatore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.