Serie A, Sagna al Benevento: ecco le offerte rifiutate

Bacary Sagna approda in Serie A: indosserà la maglia del Benevento, destinazione scelta nonostante non mancassero altre offerte. Ecco le sue motivazioni.

1k condivisioni 18 commenti

di

Share

La Serie A avrà pure perso colpi, nelle ultime stagioni, ma continua ad essere un campionato affascinante: almeno questo vale per Bacary Sagna, 35 anni il prossimo 14 febbraio, che a FootballFanCast.com ha rilasciato dichiarazioni che certo scalderanno il cuore dei tifosi del Benevento, suo nuovo club.

Sagna è l'ottavo rinforzo che il presidente Vigorito ha messo a disposizone del tecnico De Zerbi in un pirotecnico mercato di gennaio che dovrebbe servire, nelle intenzioni, a inseguire una salvezza che se arrivasse sarebbe davvero un'impresa clamorosa.

Ed è proprio questo il motivo per cui Sagna ha scelto Benevento, raccontando di aver rifiutato importanti offerte da club di spessore come Schalke, Besiktas, Olympiacos, Malaga e Braga. Ha scelto l'Italia, e i sanniti, perché a suo modo di vedere le altre destinazioni non erano adatte a lui e alla sua famiglia: Benevento invece si, è una squadra con passione e amore, le stesse qualità che rappresentano la sua filosofia di vita.

Serie A, il Benevento prende anche Sagna

Bacary Sagna lo dice chiaro e tondo, ribadendo di come questa non sia stata una scelta dettata da ragioni economiche. Altre squadre offrivano un contratto migliore, ma verso il Benevento ha sentito le giuste vibrazioni e motivazioni, ed eccolo quindi in Serie A.

In un’era in cui il calcio è diventato più un business, Benevento rappresenta il cuore e l’anima di ciò che dovrebbe essere una squadra di calcio.

Sagna ha inoltre aggiunto di essere sicuro di questa scelta, che potrebbe stupire molti, e di avere ancora davanti due o tre stagioni di buon livello. Il terzino francese, di origini senegalesi, è cresciuto nelll'Auxerre, con cui ha conquistato una Coppa di Francia, quindi si è trasferito all'Arsenal nel 2007. Con i Gunners ha conquistato una FA Cup ed è rimasto per ben sette stagioni, prima di un passaggio al Manchester City, dove ha giocato dal 2014 alla scorsa estate e con cui ha conquistato una Coppa di Lega.

Notevole anche la sua esperienza internazionale: vanta infatti 65 presenze con la Francia, con cui ha preso parte ai Mondiali del 2010 e del 2014 e agli Europei del 2016, terminati con il secondo posto.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.