NFL: tutte le curosità, i numeri e i guadagni del Super Bowl LII

È il momento del Super Bowl e la NFL già comincia a fare i conti con l'incredibile quantità di soldi che farà da contorno al match tra Eagles e Patriots.

Eagles e Patriots pronti alla lotta

53 condivisioni 1 commento

di

Share

Non c’è nessun evento sportivo al mondo che possa nemmeno pensare di compararsi al Super Bowl NFL. Dal punto di vista meramente economico la finale di Champions League a confronto è una partita tra ragazzi del liceo, la finale dei Mondiali una competizione universitaria e le Olimpiadi qualcosa che si avvicina al professionismo ma è ancora lontane da quei fasti.
Lo spettacolo che questa partita regala è sempre unico, essendo lo sport più seguito negli Stati Uniti (in 110 milioni lo guarderanno sul suolo americano) e portando con sé un seguito mediatico incredibile non solo dal punto di vista del marketing e della promozione, ma anche del beverage, del cibo e di qualsiasi altra cosa vendibile esista.

Ad esempio sono stimati l’utilizzo di: otto milioni di libbre i popcorn 28 milioni di chili di patatine, 53.5 di avocado, un miliardo di alette di pollo e 325 milioni di galloni per la birra.
Si sfregano le mani anche i venditori di Maalox e affini, perché il giorno dopo la partita le vendite di “pettinatori” per lo stomaco è stimata in aumento del 20%.
Ora proviamo a mettere insieme tutte quelle cifre che caratterizzano questa serata, sul campo e fuori.

Partiamo dai venditori di patatine, cibo, assicurazioni e quant’altro che per il classico cluster da 30 secondi hanno sborsato l’enorme cifra di cinque milioni di dollari arrivando a toccare i 7.5 complessivi per diritti e costi di registrazione dello spot prodotto da Pepsi. La NBC, emittente che trasmetterà la partita, paga circa 950 milioni annui per i diritti della NFL e ha esaurito gli slot per i cosiddetti commercials un mese prima dell’evento con una stima di ricavi dalla serata di circa 500 milioni di dollari.

Il teatro di questo evento sarà l’US Bank Stadium di Minneapolis, un nuovo dome ultimato nel 2016 che permetterà di giustificare la scelta di una location fredda (l’NFL generalmente seleziona posti caldi per le sue finali) dietro a ben 66.000 persone che stiveranno ogni posto andando anche ben oltre l’effettiva capienza.
Si parla sempre di quanto possa spendere una persona normale per partecipare a questo evento e da sabato scorso gli ultimi biglietti rimasti disponibili si sono attestati su un minimo di 4150 dollari, ovvero il 51% in più rispetto solo a una settimana fa e fuori dalla portata del ceto medio.

L'US Bank Stadium di Minneapolis

Il Super Bowl NFL: un evento mondiale

Ci saranno anche 50 milioni di persone sparse per il mondo che guarderanno davanti a un televisore, mentre negli States si è perso il lume della ragione aprendo cappelle votate alla religione per la visione in comunione d’intenti delle prestazioni di Brady.
In campo ci saranno la bellezza di 280 milioni di dollari con la maglia bianca dei Patriots e quella verde degli Eagles. Negli ultimi tredici Super Bowl dodici sono stati vinti dai possessori white jersey e i Pats non hanno voluto sfidare la sorte, mentre gli Eagles sono 10-1 in questa stagione con indosso la loro adorata casacca verde.

La storia è pronta per essere scritta e comunque andrà Brady ne grifferà un nuovo capitolo. Se New England dovesse vincere raggiungerebbe gli Steelers a quota 6 vittorie finali in testa alla classifica, ma dovesse perdere raggiungerebbe i Broncos alla quinta sconfitta in un Super Bowl. Il quarterback dei Patriots ha otto partecipazioni, esattamente come tutta la squadra degli Eagles messa assieme.
Philadelphia dovesse vincere sarebbe la quarta squadra della storia ad alzare il Lombardi trophy dopo aver avuto un record negativo la stagione precedente (le altre furono Patriots 2001, Rams 1999 e Niners 1981).

Foles vs Brady, molto passa da li.

I record di giocatori e franchigie

Chi ha guidato la yards su passaggio nella storia NFL ha un non edificante record di 0-5 al grande ballo, mentre le tre partenze da titolare per Foles sono il secondo numero più basso per un partecipante al Super Bowl dietro Doug Williams e Jeff Hostetler. Di certo con i Patriots della versione Belichcik è improbabile vedere un blowout, perché nelle vittorie il margine medio è stato di 3.8 punti, mentre nelle sconfitte è 3.5, ma nonostante questo rimangono i favoriti per 4.5 punti secondo le più grande case di scommesse americane che incasseranno ben 4.8 miliardi di dollari, di cui il 3% legalmente nel Nevada. Paradossalmente il gap iniziale si è assottigliato viste le tante scommesse anche milionarie messe sulla vittoria da sfavoriti dei Philadelphia Eagles:

Passeremo agevolmente il record d'incasso dalle scommesse della scorsa stagione (Jay Kornegay vice presidente di Westgate SuperBook)

E dopo il cosidetto gambling c’è chi già punta sulla cabala degli arbitri, infatti Philadelphia ha un ottimo 10-3 nelle partite dirette da Gene Steratore, mentre i Patriots si fermano a 12-5 provando a spegnere in anticipo ogni polemica.
Favori che però i pronostici concedono ampiamente, infatti gli Eagles sono stati sempre considerati underdog e vorrebbero sfoggiare la maschera da cani anche dopo questa partita, cercando di non far segnare i Patriots nel primo quarto, cosa non ancora riuscita nella storia alla squadra di Belichick.

Per sfatare questa tradizione ci saranno il running back più elusivo della lega in Deon Lewis (49 tackle mancati su di lui) e Brandin Cooks a quota 16.5 yards per ricezione, secondo tra i wide receiver con almeno sessanta palloni catturati. A chiudere le bocche da fuoco ci sarà Danny Amendola che dopo aver avuto 4.1 ricezioni, 43.9 yards e 0.1 touchdown in stagione è esploso con 9 ricezioni, 89 yards e un touchdown.
A LaGarrette Blount e Chris Long l’arduo compito da ex di cambiare il finale, con il defensive end che ha già detto di disertare la visita alla Casa Bianca come nella scorsa stagione in caso di vittoria.
Tutto è pronto, tranne noi ad accettare che tra sessanta minuti di football la stagione sarà finita.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.