Bundesliga, lo Schalke regala i 3 punti al Werder Brema: finisce 1-2

Lo Schalke gioca meglio e passa in vantaggio col gol di Konoplyanka. Al 78' resta però in 10 per l'espulsione di Nastasic e crolla. Bene Pjaca, che colpisce un palo.

475 condivisioni 1 commento

di

Share

Lo Schalke di Domenico Tedesco perde a sorpresa in casa contro il Werder Brema nel ventunesimo turno di Bundesliga e spreca l'occasione di ritrovarsi da solo al secondo posto in classifica. I padroni di casa erano passati in vantaggio con il gol di Konoplyanka al 24', ma sono crollati quando Nastasic, al 78' si è fatto espellere. Gli ospiti conquistano quindi tre punti pesantissimi per la loro lotta salvezza con i gol di Kruse (79') e Junuzuvic (93').

Max Kruse
Max Kruse esulta a fine partita

Bundesliga, Schalke v Werder Brema: la gara

Nei primi minuti di gioco il Werder dimostra subito di essere a caccia del colpo grosso: Belfodil è più volte pericoloso sulla sinistra, Rashica, appena arrivato dal Vitesse, ha vari spunti sulla destra, ma lo Schalke difende bene e non soffre. Lo stesso vale però anche dall'altra parte perché la squadra di Tedesco non riesce mai a rendersi veramente pericolosa. All'11' la prima, mezza, palla gol per lo Schalke ma Konoplyanka spreca. La seconda emozione della partita è un giallo rimediato da Nastasic al 22' per un fallo su Kruse. Due minuti dopo lo Schalke, a sorpresa, passa in vantaggio: Bentaleb serve Konoplyanka che dai 20 metri calcia e segna approfittando di una clamorosa papera di Pavlenka che si fa piegare le mani dalla conclusione. Trovato il vantaggio lo Schalke abbassa il baricentro e aspetta che sia il Werder ad attaccare per poter colpire in contropiede. Il ritmo però resta lento e si va all'intervallo sull'1-0.

Werder Brema
I giocatori del Werder Brema

Rosso a Nastasic e al 93' la decide Junuzuvic

Nel secondo tempo, a sorpresa, lo Schalke comincia spingendo subito sull'acceleratore: prima è Harit a sprecare un'ottima occasione, poi è Pavlenka a parare su Di Santo (53' e 54'). Il Brema si rivede solo al 67' con Belfodil, il cui tiro viene però controllato da Fahrmann. Al 69' ci prova invece Konoplyanka, il cui tiro però è troppo centrale. Al 78' la svolta della partita: Nastasic rimedia il secondo giallo di giornata e lascia lo Schalke in 10. Dalla punizione nasce l'1-1: Fahrmann non controlla in innocuo tiro di Augustinsson e favorisce l'intervento di Kruse che pareggia a porta vuota. Lo Schalke non rinuncia però ad attaccare e Pjaca, entrato nella ripresa, colpisce il palo all'84'. Al 93' il Werder fa il 2-1: Johannsson lancia Eggestein in area, tunnel su Fahrmann in uscita e Junuzovic, in scivolata, non deve far altro di spingere la palla nella porta rimasta sguarnita. Finisce 2-1 e il Werder esce dalla zona retrocessione. Lo Schalke invece spreca l'occasione di tornare al secondo posto.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.