Bundesliga, lo Schalke regala i 3 punti al Werder Brema: finisce 1-2

Lo Schalke gioca meglio e passa in vantaggio col gol di Konoplyanka. Al 78' resta però in 10 per l'espulsione di Nastasic e crolla. Bene Pjaca, che colpisce un palo.

475 condivisioni 1 commento

di

Share

Lo Schalke di Domenico Tedesco perde a sorpresa in casa contro il Werder Brema nel ventunesimo turno di Bundesliga e spreca l'occasione di ritrovarsi da solo al secondo posto in classifica. I padroni di casa erano passati in vantaggio con il gol di Konoplyanka al 24', ma sono crollati quando Nastasic, al 78' si è fatto espellere. Gli ospiti conquistano quindi tre punti pesantissimi per la loro lotta salvezza con i gol di Kruse (79') e Junuzuvic (93').

Max Kruse
Max Kruse esulta a fine partita

Bundesliga, Schalke v Werder Brema: la gara

Nei primi minuti di gioco il Werder dimostra subito di essere a caccia del colpo grosso: Belfodil è più volte pericoloso sulla sinistra, Rashica, appena arrivato dal Vitesse, ha vari spunti sulla destra, ma lo Schalke difende bene e non soffre. Lo stesso vale però anche dall'altra parte perché la squadra di Tedesco non riesce mai a rendersi veramente pericolosa. All'11' la prima, mezza, palla gol per lo Schalke ma Konoplyanka spreca. La seconda emozione della partita è un giallo rimediato da Nastasic al 22' per un fallo su Kruse. Due minuti dopo lo Schalke, a sorpresa, passa in vantaggio: Bentaleb serve Konoplyanka che dai 20 metri calcia e segna approfittando di una clamorosa papera di Pavlenka che si fa piegare le mani dalla conclusione. Trovato il vantaggio lo Schalke abbassa il baricentro e aspetta che sia il Werder ad attaccare per poter colpire in contropiede. Il ritmo però resta lento e si va all'intervallo sull'1-0.

Werder Brema
I giocatori del Werder Brema

Rosso a Nastasic e al 93' la decide Junuzuvic

Nel secondo tempo, a sorpresa, lo Schalke comincia spingendo subito sull'acceleratore: prima è Harit a sprecare un'ottima occasione, poi è Pavlenka a parare su Di Santo (53' e 54'). Il Brema si rivede solo al 67' con Belfodil, il cui tiro viene però controllato da Fahrmann. Al 69' ci prova invece Konoplyanka, il cui tiro però è troppo centrale. Al 78' la svolta della partita: Nastasic rimedia il secondo giallo di giornata e lascia lo Schalke in 10. Dalla punizione nasce l'1-1: Fahrmann non controlla in innocuo tiro di Augustinsson e favorisce l'intervento di Kruse che pareggia a porta vuota. Lo Schalke non rinuncia però ad attaccare e Pjaca, entrato nella ripresa, colpisce il palo all'84'. Al 93' il Werder fa il 2-1: Johannsson lancia Eggestein in area, tunnel su Fahrmann in uscita e Junuzovic, in scivolata, non deve far altro di spingere la palla nella porta rimasta sguarnita. Finisce 2-1 e il Werder esce dalla zona retrocessione. Lo Schalke invece spreca l'occasione di tornare al secondo posto.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.