Nazionale: dopo il fallimento Mondiali, Mancini in pole come nuovo ct

L'allenatore dello Zenit è il favorito per sedersi sulla panchina dell'Italia. Il neo commissario Fabbricini: "In corsa anche Ancelotti, Ranieri e Conte".

99 condivisioni 12 commenti

di

Share

La giornata di ieri ha rappresentato un primo, importantissimo passo verso la ricostruzione del calcio italiano, iniziata con la nomina di Roberto Fabbricini come commissario straordinario della Federcalcio.

Se l'avvocato Angelo Clarizia lavorerà per programmare delle riforme dal punto di vista del diritto sportivo, il lato tecnico in FIGC sarà gestito dal secondo subcommissario Alessandro Costacurta, che come primo compito avrà quello di scegliere il nuovo ct della Nazionale italiana, senza allenatore sin dalla mancata qualificazione ai Mondiali.

In conferenza stampa, Fabbricini ha dichiarato che i nomi dei candidati sono quelli circolati in questi mesi, cioè quelli di Ranieri, ConteAncelotti e Mancini. E al momento, in pole sembra esserci l'allenatore dello Zenit San Pietroburgo.

Roberto Mancini
Mancini è in pole per la panchina della Nazionale

Nazionale, Mancini in pole per la panchina dell'Italia dopo il fallimento Mondiali

Data l'esclusione dell'Italia dai Mondiali, la nomina di un nuovo commissario tecnico non è una priorità: la Nazionale giocherà due amichevoli a fine marzo contro Inghilterra e Argentina e in panchina dovrebbe sedersi l'attuale ct dell'Under 21 Gigi Di Biagio. L'obiettivo della FIGC è quello di decidere il nome del nuovo allenatore prima dell'estate, in modo da dargli la possibilità di preparare le partite valide per la Nations League in programma a settembre.

Secondo il Corriere dello Sport, il favorito sembra essere Mancini: il campionato russo termina il 13 maggio e dopo questa data, l'ex allenatore dell'Inter potrebbe liberarsi e prendere l'impegno con la Federcalcio. Ma Costacurta, in un'intervista al Corriere della Sera, ha preferito non escludere nessuna possibilità.

Dovrò darmi da fare, potrei andare a Londra per parlare con Conte ed Ancelotti. Conosco bene Mancini e la porta non è chiusa neanche per Ranieri: abbiamo i migliori allenatori del mondo.

A pochi giorni dall'eliminazione per mano della Svezia che ci è costata l'accesso ai Mondiali, Ancelotti dichiarò di non voler diventare il nuovo ct, ma dopo i cambi ai vertici della federazione l'idea dell'ex tecnico del Bayern Monaco potrebbe essere cambiata. L'ipotesi Conte non va scartata visto che il suo addio al Chelsea in estate sembra ormai certo, mentre Ranieri resta una possibilità, anche se la FIGC vorrebbe puntare su un nome più "forte".

Quel che è certo è che da oggi inizieranno le manovre per trovare il successore di Gian Piero Ventura sulla panchina dell'Italia e che il team appena assemblato da Giovanni Malagò si prenderà tutto il tempo necessario, in modo da scegliere il nome giusto per riportare la Nazionale azzurra in alto.

Vota anche tu!

Chi vorreste sulla panchina della Nazionale?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.