Barcellona, stadio "vuoto" in Coppa. Valverde: "Colpa dell'orario"

La stampa spagnola mette in risalto come i 50.959 spettatori del match contro il Valencia rappresentino la seconda peggior affluenza stagionale al Camp Nou.

1k condivisioni 11 commenti

di

Share

Il risultato finale, 1-0 con rete di Luis Suarez su assist di Leo Messi, suona positivo, anche se non mette il Barcellona del tutto al riparo da eventuali sorprese nel match di ritorno in programma al Mestalla giovedì 8 febbraio.

La finale di Coppa del re, dunque, è ancora in bilico per i Blaugrana, che pure hanno a lungo dominato su una squadra che Marcelino ha dovuto schierare largamente rimaneggiata, a causa degli infortuni di Kondogbia, Garay e Guedes, con Gabriel e Soler, per giunta, al rientro quasi forzato.

Valverde, invece, non ha fatto sconti e ha schierato la formazione migliore, centellinando il solo Coutinho - mezz'ora per il neo-acquisto brasiliano - con il chiaro intento di chiudere la pratica sul proprio campo. Solo una serata di gran vena di Domenech, per l'occasione travestito da saracinesca, ha consentito al Valencia di limitare i danni contro un avversario che nel finale, con l'ingresso anche di Paco Alcacer, è arrivato a schierare quattro punte.

Barcellona, stadio "vuoto" in Coppa

Quel che è mancato al Barcellona, oltre a un pizzico di cinismo in più sotto porta, è stato almeno in parte il consueto apporto dei suoi tifosi. La stampa spagnola, infatti, ha parlato di stadio "vuoto", mettendo in risalto come i 50.959 spettatori presenti sugli spalti nel match contro il Valencia rappresentino la seconda peggior affluenza stagionale al Camp Nou, dopo i 48.336 contro lo Sporting Lisbona di Champions League, a qualificazione già decisa, e senza considerare il match a porte chiuse contro il Las Palmas.

Il Camp Nou
Il Camp Nou "vuoto" poco prima del fischio d'inizio

Molte le possibili ragioni di questa bassa affluenza, giunta un po' a sorpresa nonostante l'ottimo momento del Barcellona e l'importanza dell'avversario. Sport dà soprattutto la colpa al meteo, individuando le cause principali nella bassa temperatura serale, 8 gradi, e nella pioggia caduta poche ore prima dell'inizio.

Leo Messi
Suarez ha segnato il gol della vittoria su assist di Messi

Valverde: "Colpa dell'orario"

Non va sottovalutato però anche l'orario inconsueto, le 21.30, per una partita così importante, studiato per evitare che la semifinale di Coppa del re si accavallasse con il match di Eurolega vinto dall'Armani Milano sui Blaugrana di basket. Quest'ultima è l'ipotesi abbracciata anche da Ernesto Valverde nella conferenza stampa post match:

Immagino che questo orario non aiuti, è tardi, le persone lavorano, è inverno. Noi comunque proviamo sempre a fare in modo che quelli che vengono si divertano.

Valverde press
Per Valverde la causa della scarsa affluenza è da imputare all'orario

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.