Premier League Story: la prima incredibile vittima di Alex Ferguson

La storia del primo hairdryer di Ferguson al Manchester United. Al suo esordio in Premier League se la prese subito con Derek Sutton, l'autista dei Red Devils.

178 condivisioni 2 commenti

di

Share

Non è mai stato un uomo facile con cui avere a che fare. La sola leggenda dell'hairdryer descrive benissimo il personaggio. Perché quando le cose non andavano bene, Alex Ferguson urlava ai giocatori mettendosi talmente vicino ai loro volti che, si dice, sui loro capelli aveva l'effetto del phon, asciugandoli.

Uno dei primi a raccontare questo particolare è stato Ryan Giggs. Il gallese però è arrivato al Manchester United già al quarto anno della gestione Ferguson, e non può essere stata lui la prima vittima del tecnico scozzese. Che infatti è stato piuttosto ruvido già alla sua prima partita in Premier League.

Ferguson arriva al Manchester United il 6 novembre del 1986 e due giorni dopo si siede in panchina per l'esordio. È una partita contro l'Oxford United che i Red Devils perdono 2-0. Quel giorno nessuno pensava che il tecnico scozzese avrebbe fatto la storia della Premier League. Eppure...

Ferguson
Alex Ferguson

Premier League, la prima vittima di Alex Ferguson

Quel giorno probabilmente Ferguson ha un brutto presentimento. Sa già he il Manchester United non farà una bella figura, o forse è semplicemente teso per l'esordio nel campionato inglese. Fatto sta che quel giorno di novembre del 1986, il tecnico scozzese è protagonista di una scena davvero curiosa.

Vota anche tu!

Alex Ferguson è il miglior allenatore della storia del calcio?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect
Alex Ferguson in panchinaGetty Images
Alex Ferguson in panchina

L'immagine che abbiamo messo qui sopra è presa proprio da quella partita che i Red Devils persero con l'Oxford. Accanto a un giovanissimo Ferguson ci sono assistenti e fisioterapisti, più l'uomo alla sinistra del tecnico scozzese. Quello con gli occhiali. E lui è la prima vittima di Sir Alex, che gli si avvicina e gli pone una domanda tanto chiara quanto diretta: "Ma tu chi c**** sei?".

Lui è Derek Sutton, assunto come autista sia dal Manchester United che dal Manchester City per le gare che i due club devono giocare in trasferta. Sutton è amico di Ron Atkinson, l'allenatore che è stato sostituito proprio da Ferguson. Con lui Derek ha sempre avuto l'autorizzazione a sedersi in panchina. Sir Alex però non gradisce, e con una serie di urlacci spiega a Sutton che sarebbe stata la prima e l'ultima volta accanto a lui in panchina. Quello è il primo hairdryer di Ferguson, che in poco tempo sarebbe diventato leggendario in Premier League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.