Premier League, il Chelsea e Conte ai ferri corti: l'addio a giugno

A fine anno Conte e il Chelsea si separeranno: il tecnico italiano non ha un buon rapporto con Abramovich ma delle penali lo tengono legato al club fino a giugno.

408 condivisioni 2 commenti

di

Share

Il dado è tratto. Oltrepassato il Rubicone ormai non si può tornare indietro. Antonio Conte a fine stagione lascerà il Chelsea e probabilmente anche la Premier League. Colpa della sorprendente sconfitta per 0-3 subita in casa contro il Bournemouth? Sì e no. Perché quella verosimilmente è la goccia che fa traboccare un vaso da tempo a rischio crollo.

Il Chelsea in Premier League non è messo benissimo. Quarto posto a pari merito con il Liverpool, il Tottenham quinto distante appena due punti e l'Arsenal, che ha fatto un buon calciomercato a -8. La partecipazione dei Blues alla prossima Champions League è tutt'altro che scontata. Ma non sono solo i risultati a determinare l'addio di Conte.

Il tecnico italiano non si è infatti mai realmente preso con il presidente Roman Abramovic. Fra i due non scorre buon sangue. Troppe divergenze, specie sul calciomercato. Fino a quando i risultati davano però ragione all'ex commissario tecnico della nazionale italiana si è andati avanti facendo buon viso a cattivo gioco. Ora che le cose non vanno per il verso giusto non c'è motivo di restare insieme.

Vota anche tu!

Antonio Conte tornerà mai alla Juventus?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Premier League, Conte lascerà il Chelsea a fine anno

Perché però non dividersi subito? Semplice. Il Chelsea, al momento, è comunque in corsa per un posto in Champions League, e Abramovich non vuole destabilizzare l'ambiente forzando l'esonero. Non solo. I Blues in Europa dovranno incontrare il Barcellona, motivo per il quale il presidente non vuole dare uno scossone troppo grosso prima di una sfida così delicata. Ci sono soprattutto alcuni motivi economici.

Vota anche tu!

Conte ha fallito al Chelsea?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Nel contratto che Conte ha firmato a inizio stagione, riporta Sky Sport, è presente una doppia penale: sia nel caso di dimissioni, sia nel caso di esonero, a seguito del quale il Chelsea dovrebbe pagare al tecnico italiano l'intero stipendio fino al termine non solo della Premier League ma del contratto. Ballano circa 30 milioni lordi. Se però la situazione dovesse degenerare (se il Chelsea dovesse perdere posizioni in Premier League o se dovesse uscire malamente contro il Barcellona) le cose potrebbero anche cambiare e si potrebbe arrivare a un divorzio anticipato. Fatto sta che Conte lascerà il Chelsea a fine anno. Il dado ormai è tratto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.