Europei di calcio 5, tre curiosità che non sapevi su Ricardinho

Il tabù Italia, la chiamata di Fernando Santos per farlo tornare a giocare a calcio e la sua vita privata: il giocatore di futsal più forte al mondo continua a far parlare di sé.

1k condivisioni 16 commenti

di

Share

Da oggi, anche chi non aveva mai visto una partita di calcio a 5, sa chi è Ricardinho. O anche, cos'è Re-cardinho. Quasi come fosse un'entità soprannaturale. Il giocatore più forte al mondo ha incantato la Stozice Arena di Lubiana con elastici, rovesciate e rabone che si sono tramutate in gol decisivi nel 4-1 del suo Portogallo alla Romania, nel secondo giorno degli Europei di calcio a 5 su FOX Sports.

Ricardinho è semplicemente il futsal. Imprevedibile, spettacolare, bello da vedere. Su di lui si potrebbe raccontare vita, morte e miracoli, tanti miracoli.

Ha vinto cinque Palloni d'Oro, si è tatuato sul polpaccio sinistro il nome di Falcao (altro marziano di questo sport), ha giocato in quattro nazioni diverse (Portogallo, Giappone, Russia e Spagna), ha una scuola di futsal assieme al nazionale spagnolo Ortiz e da bambino ha giocato a calcio con Deco. Fin qui tutto ok. Ma ci sono tre curiosità che, siamo pronti a scommettere, non potete sapere su di lui. Scopriamole insieme.

Europei di calcio 5, tre curiosità che non sapevi su Ricardinho

Non ha mai battuto l'Italia

Ricardinho non ha mai battuto l'Italia in competizioni internazionali

O meglio, non l'ha mai battuta in competizioni ufficiali, quindi nemmeno agli Europei di calcio a 5. Lui sarà pure il giocatore più forte al mondo, noi però siamo la sua bestia nera. A Euro 2007 giocato in Portogallo, un giovanissimo Ricardinho, che allora indossava la maglia numero 2, pareggiò 0-0 nella gara inaugurale. Un anno più tardi, al Mondiale 2008, perse nella fase a gironi. A Euro 2012 lo buttammo fuori ai quarti: lui segnò il provvisorio 1-1, poi vincemmo noi 3-1. Ma la vittoria più bella fu in Thailandia, al Mondiale 2012, sempre ai quarti. Ricardinho è spiritato, imprendibile. Segna uno, due, tre gol in 11 minuti e 1 secondo di gioco. L'Italia non c'è e sembra già sull'aereo di ritorno. Poi una strepitosa rimonta fino al 4-3 ai tempi supplementari. Finì in lacrime, con gli Azzurri sdraiati a terra che piangevano di gioia. Due anni dopo, a Euro 2014, la storia si ripete in semifinale. Chi segna? Lui. Chi vince? Noi. Un altro 4-3, finale e vittoria del titolo. Questo è stato l'ultimo precedente contro il Portogallo, che - contando anche le amichevoli - ha battuto l'Italia una sola volta in 18 partite, nel 2013 a Brescia.

Nel 2007 stava per tornare a giocare a calcio

Ricardinho ha giocato nel Benfica

Come quasi tutti i giocatori di futsal, anche Ricardinho ha iniziato sul rettangolo verde, ma la particolarità è che è stato vicinissimo al ritorno. Nato nel 1985 a Oporto, nel calcio a 5 ha mosso i primi passi all'età di 15 anni prima con il Gramidense e poi con il Miramar. Nel 2003 il trasferimento al Benfica, di cui è tifoso. Quattro stagioni più tardi, arriva la proposta indecente. L'allenatore del Benfica calcio, Fernando Santos, attuale c.t. del Portogallo campione d'Europa e certamente non l'ultimo arrivato, gli chiese di iniziare il pre-campionato con loro. Ricardinho ci pensò: "Sono stato messo in difficoltà - ricorda - ma alla fine scelsi di rimanere nel futsal". E con straordinari risultati. In realtà non se ne fece niente anche perché il club portoghese voleva far passare inosservata la notizia, che invece uscì fuori e venne poi spenta sul nascere. Per la cronaca, il Benfica di Fernando Santos quell'anno arrivò terzo in campionato, venne eliminato prima in Champions e poi in Europa League. Magari con Ricardinho...

L'ex moglie ha posato per Playboy

Ana Duarte ha posato per la rivista Playboy

"A primeira dama do futsal mundial", questo il titolo sparato sulla copertina della celebre rivista statunitense. Mica male come presentazione di Ana Duarte, cantante portoghese e Lady Ricardinho fino alla separazione, datata 2015. I due hanno anche avuto una bambina: Riana, di cinque anni. Ora, il giocatore più forte al mondo è felicemente fidanzato con una donna che compare poco sui suoi social. O Magico preferisce dare spettacolo in campo, e come dargli torto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.