Champions League, il Real Madrid svela "En el Corazón de la Duodécima"

Il club blanco ha presentato il docufilm sull'ultimo, storico trionfo nella massima competizione europea: un viaggio inedito dietro le quinte della finale di Cardiff.

668 condivisioni 22 commenti

di

Share

Una bella carica d'energia, in vista della supersfida contro il PSG. Il Real Madrid rievoca il 12° trionfo in Champions League (e Coppa dei Campioni) della sua storia. In che modo? Attraverso il docufilm "En el corazón de la Duodécima", mandato in onda sulla webtv ufficiale del club spagnolo. Un titolo tutt'altro che esagerato: le immagini inedite rivelano davvero il cuore della storica vittoria dello scorso 3 giugno. È un vero e proprio viaggio nel giorno che ha incoronato i blancos come primo club a vincere due edizioni consecutive.

Dalla rifinitura pre-partita al pranzo insieme a Florentino Perez, dal discorso di Zinedine Zidane durante l'intervallo alla festa negli spogliatoi con l'incursione del Re emerito Juan Carlos. Fino al ritorno a casa e il bagno di folla di Plaza de Cibeles: tutto questo è il dietro le quinte della finale di Cardiff vinta contro la Juventus.

Il documentario porta per mano i tifosi delle merengues fin dalla partenza verso il Galles, svelando in che modo una squadra come il Real Madrid si prepara ad appuntamenti così prestigiosi. L'ansia mista a momenti di svago, come il duello a basket tra Nacho e Carvajal. La concentrazione massima di Zidane, ma anche le battute dei giocatori al presidente Florentino. E poi il "sogno" di Cristiano Ronaldo, l'euforia dopo la premiazione, i canti negli spogliatoi e le pacche sulle spalle - e sui capelli di Marcelo - di Juan Carlos. La notte della 12ª Champions League, come se fosse stato possibile essere lì in quel momento.

Champions League, il Real Madrid svela il docufilm sulla Duodécima

"Vamos, che lì Gigi non ci arriva". Sotto il sole di Valdebebas, appena prima di partire vero Cardiff, Carvajal consiglia i compagni sull'angolino da centrare per battere Gigi. Buffon ovviamente, uno dei grandi avversari che i blancos avrebbero affrontato sul palcoscenico del Millennium Stadium. Poco prima, lo stesso terzino spagnolo aveva perso contro Nacho in una gara di tiri al canestro: se pensavate che la vigilia di una finale di CL sia solo concentrazione, concentrazione, concentrazione, potete anche ricredervi.

Champions League, le immagini del docufilm del Real Madrid
Nel docufilm del Real Madrid, Nacho e Carvajal si sfidano prima della finale di Champions League

Di momenti divertenti, di battute che scaricano la tensione, di risate prima di tuffarsi nel grande appuntamento, il docufilm è pieno. Ecco allora Florentino Perez catechizzare i suoi ragazzi, durante l'ultimo pranzo prima della partita: "Sei nervoso?", chiede il numero uno delle merengues al solito Carvajal. Che per tutta risposta replica sereno: "Abbiamo Casemiro, tranquillo". E poi c'è la premonizione rivelata da Cristiano Ronaldo:

Ho fatto un sogno stanotte, in cui Morata entrava in campo e mi passava il pallone per il gol della vittoria...

Gli assist per il portoghese arriveranno dai piedi di Carvajal e Modric, ma la sostanza non è poi cambiata di molto. Prima del fischio finale, due grandissimi ex come Mijatovic e Raul chiedono a Zidane se si sentiva sotto stress per la finale. Al posto del francese, risponde Michel Salgado:

Se è stressato Zizou, siamo fott**i!

Le scene più significative sono probabilmente quelle che immortalano l'atmosfera nello spogliatoio del Real Madrid. Il discorso di Zidane interrompe le grida d'incitamento dei giocatori. Le sue parole sono un concentrato di carica psicologica, di appello all'unità d'intenti verso l'ultimo traguardo:

Siamo i migliori, dobbiamo solo dimostrarlo. Soffriamo insieme, giochiamo sempre da squadra.

Champions League, le immagini del docufilm del Real Madrid
Zidane carica i suoi nello spogliatoio del Millennium Stadium di Cardiff

Le immagini del 4-1 alla Juventus conducono poi ai festeggiamenti post partita. I bicampioni d'Europa cantano, ballano, brindano proprio come un anno prima a Milano, contro l'Atletico Madrid. Mentre Kroos assicura che, con una squadra del genere, tutto è possibile, Nacho si lancia in una promessa:

Altre tre Champions League e mi ritiro dal calcio!

Negli spogliatoi arriva poi un ospite davvero d'eccezione: il Re emerito Juan Carlos I. L'ex capo di Stato spagnolo abbraccia Cristiano Ronaldo, lo ringrazia per la vittoria della sua squadra del cuore. Il siparietto più divertente è però con Marcelo, con quella pacca sul ciuffo che coglie di sorpresa l'esterno brasiliano. 

Champions League, le immagini del docufilm del Real Madrid
Sì, il Re emerito Juan Carlos sta scompigliando il ciuffo di Marcelo: se non può permetterselo lui...

A proposito di fuoriclasse verdeoro, un altro ex blanco come Roberto Carlos si era subito precipitato per fotografarsi insieme al trofeo e ai suoi connazionali freschi vincitori. Uno scatto di gruppo a cui si sarebbe voluto unire anche Modric:

Sì, è vero, sono croato... ma gioco come un brasiliano!

Sono questi i momenti che hanno colorato il dietro le quinte della Duodécima conquista della Casa Blanca. E che ora tutti i tifosi del club madrileno possono vivere, nel docufilm prodotto dalla webtv ufficiale. Un modo niente male per caricarsi in vista di un impegno da urlo: tra due settimane, la Champions riparte dagli ottavi contro il PSG. Una sfida che, già da sola, meriterebbe un documentario a parte.

Champions League 2017/2018: chi va in semifinale?

Vota

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.