Serie A, calciomercato Inter tra Pastore e la ricerca di "quantità"

Decisive le ultime ore di mercato per i nerazzurri: il tecnico di Lucinico aspetta due rinforzi a centrocampo tra sostanza e qualità. La pista per l'ex Palermo si complica.

119 condivisioni 5 commenti

di - | aggiornato

Share

Poche ore ormai alla chiusura del calciomercato Inter, una delle squadre di Serie A che hanno più situazioni ancora in sospeso. A parte le smentite del club su possibili partenze di Mauro Icardi, Luciano Spalletti ha chiesto rinforzi praticamente in ogni reparto, venendo accontentato fino a questo momento con gli arrivi di Lisandro Lopez in difesa e Rafinha a centrocampo.

Due innesti ancora non sufficienti, perché come spiegato in conferenza stampa, alla sua Inter manca ancora qualcosa.

Non solo un "Pastore che possa guidare il gregge", ma anche e soprattutto qualcosa che riesca a garantire più "lotta" e non qualità. L'allenatore di Lucinico, insomma, dal calciomercato si aspetta acquisti che possano portare più sostanza in mediana. Ausilio e Sabatini stanno provando ad accontentarlo in entrambi i casi, a partire ovviamente dall'operazione per riportare in Serie A Javier Pastore.

Serie A, calciomercato Inter: le ultime mosse

Nonostante i segnali di pessimismo lanciati da Ausilio - "La situazione è complessa e anche improbabile" - la trattativa con il Paris Saint-Germain continua ad andare avanti e così sarà fino al gong di fine calciomercato, tenendo conto sempre dei problemi tecnici di tempo che nascono ogni volta che devono essere acquisti calciatori da campionati esteri. Pastore però si è esposto, ha manifestato la sua volontà di giocare con più continuità e il Psg, alle giuste condizioni, è disposto ad assecondarlo.

Il club parigino ha già accettato di trasformare in "diritto di riscatto" quello che prima era un obbligo, ma vuole che il prestito oneroso sia di almeno 5 milioni di euro. Troppi per l'Inter, che continua a trattare tentando di limare la cifra.

L'ex Palermo porterebbe certamente qualità, ma Spalletti ha chiesto anche quantità: in questo caso i nomi attenzionati dai dirigenti interisti sono Manuel Fernandes del Lokomotiv Mosca e Lobotka del Betis Siviglia, in entrambi i casi però il club nerazzurro vorrebbe procedere con la formula del prestito e diritto di riscatto, mentre le due società preferirebbero cedere solo a titolo definitivo. Un'alternativa potrebbe essere Étienne Capoue del Watford: appena 585 minuti giocati fino a questo momento dal 29enne francese, che vorrebbe lasciare la Premier League per provare una nuova esperienza altrove. La "lotta" a Spalletti, alla fine, potrebbe portarla proprio lui.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.