MLS: Beckham presenta il suo club. E Bolt si propone in attacco...

All'Arsht Center di Miami, l'ex calciatore dei Galaxy ha ufficializzato la nascita della 25esima franchigia della lega americana: "Questa città è pronta per una grande squadra".

2k condivisioni 26 commenti

di

Share

Da Los Angeles a Miami, da calciatore a proprietario. David Beckham ha conquistato gli stati uniti in lungo e in largo, e adesso si appresta a intraprendere una nuova sfida. Quale? Gestire una società di calcio nella contea della Florida. Un club già riconosciuto dalla MLS e che nel giro di qualche anno parteciperà al campionato della Eastern Conference.

Cerimonia in grande stile all'Arsht Center. Beckham's style. Lui, adottato dal Nuovo Continente nel lontano 2007, ha riportato il calcio in una città come Miami. Era dal 2001 infatti che non si respirava aria di soccer, anno in cui uscì di scena il Miami Fusion, dopo appena quattro anni dalla sua fondazione. Serviva lo Spice Boy per far tornare le cose alla normalità.

È un progetto ancora in fase embrionale, ma ci sono tutte le premesse per una rivoluzione calcistica importante. Non solo spiagge e palme, a Miami il pallone - a scacchi, s'intende - sarà di nuovo protagonista. Merito della passione di Beckham, che finalmente è riuscito a realizzare il suo sogno: avere un club tutto suo in Major League Soccer.

MLS, Beckham (ri)porta il calcio a Miami

Miami sarà la 25esima franchigia della Lega. Ad annunciarlo il direttore della MLS, Don Garber, intervenuto davanti a un platea di tifosi e curiosi, che non si sarebbero persi per niente al mondo la presentazione del nuovo club. Un altro passo in avanti che porta la firma di David Beckham. Come ha confermato lo stesso Garber:

È da quando David è arrivato negli Stati Uniti che le cose stanno migliorando nel nostro calcio. Basti guardare i dati: dal 2007 abbiamo 13 squadre in più e 14 nuovi stadi.

C'è ancora tanto da fare. Mancano i calciatori, i colori sociali, il logo e persino il nome della squadra. Ma le priorità sono altre, a cominciare dalla realizzazione di un nuovo stadio, che dovrebbe essere costruito Overtown. L'obiettivo è quello di inaugurare l'impianto nel 2021, anche se la prima iscrizione al campionato dovrebbe arrivare nel 2020. Ancora due anni d'attesa, ma Beckham è fiducioso:

Non è stato facile come sembra, certe volte avrei voluto mollare tutto. Quando sono arrivato dal Real Madrid ho capito subito che questa Lega, anche se in via di sviluppo, aveva delle potenzialità enormi. Merito della passione della gente per il calcio.

Un progetto che coinvolge anche i fratelli Mas e il boliviano Marcelo Claure, reso possibile grazie all'accordo siglato dall'ex capitano della nazionale inglese ai tempi dei Los Angeles Galaxy: un'opzione riguardante l'acquisto di un nuovo club a prezzo scontato, 25 milioni di dollari, rispetto ai 150 milioni richiesti di solito:

Le situazioni complicato non mi hanno mai messo in crisi, ecco perché ho deciso di andare fino in fondo. I calciatori? Tutti mi chiedono di portare grandi campioni dall’Europa, ma il nostro obiettivo è quello di far crescere i talenti che ci sono qui.

Gli auguri delle star: da Will Smith a Bolt

È già Beckham-mania a Miami. La notizia ha fatto il giro del Pianeta e tanti 'amici' hanno voluto fare l'in bocca al lupo all'inglese. Dal mondo dello sport (Tom Brady e Serena Williams) a quello della musica (Jennifer Lopez e Jay-Z). Fino ad arrivare al cinema, con Will Smith che dà il benvenuto a Beckham e alla sua nuova squadra.

Ma il messaggio più divertente arriva da un atleta appassionato di calcio. Esatto, avete indovinato. Il solito Usain Bolt, tifoso del Manchester United, che si è proposto per ricoprire un ruolo importante in squadra:

Ciao David, se ti serve un centravanti io ci sono. Se ti serve uno che faccia gol, io ci sono.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.