Siviglia vs Getafe, 1-1 e polemiche: Angel beffa Montella nel finale

La squadra dell'Aeroplanino domina e va meritatamente in vantaggio con un gol di Muriel: nei minuti di recupero però arriva l'inaspettato pareggio degli ospiti.

306 condivisioni 5 commenti

di

Share

La beffa per l'Aeroplanino arriva nel finale, in pieno recupero. Un episodio molto controverso, con il centrale del Getafe, Cala, che sale da centravanti aggiunto e si precipita su un pallone alto lanciato avanti alla disperata da Antunes e va a impattare con il portiere Sergio Rico.

Il Siviglia di Montella in quel momento è in vantaggio per 1-0 (gol di Muriel), un risultato meritato e che sarebbe potuto essere anche più sostanzioso se fosse stata concretizzata qualche occasione in più e se l'arbitro avesse accordato almeno uno dei tre calci di rigore lamentati dai padroni di casa.

Niente di tutto questo è però successo, così il Getafe, in quell'occasione a recupero inoltrato, aveva ancora l'opportunità di agguantare un insperato pareggio. E nonostante le numerose polemiche di tutto il Sanchez Pizjuan, l'arbitro lascia correre dopo quel contatto tra Cala e Sergio Rico, lasciando ad Angel Rodriguez la possibilità di pareggiare e beffare la squadra di Vincenzo Montella.

Siviglia-Getafe, beffa per Montella

Il Siviglia parte subito forte, ma la prima occasione al 24’ è del Getafe, con un contropiede portato avanti sulla destra da Angel Rodriguez, che cambia gioco per servire Amath: l'esterno calcia di destro e fa terminare il pallone di poco a lato della porta difesa da Sergio Rico.

Al 27’ la prima vera occasione del Siviglia di Montella, con un colpo di testa all’altezza del dischetto del rigore di Ben Yedder: l’attaccante francese però non riesce a inquadrare lo specchio della porta.

Tre minuti dopo grandi proteste per i padroni di casa quando un cross di Jesus Navas viene intercettato di testa da Sarabia, che lamenta un presunto fallo di mano di Gonzalez. Per l’arbitro, il signor Javier Alberola, però, non ci sono i presupposti per l’assegnazione del penalty.

Muriel sblocca la partita, Angel pareggia

Nella ripresa si sveglia Luis Muriel, che al 58’ si mette in proprio e dopo una irresistibile serpentina sulla sinistra la mette dentro per Sanabria: il colpo di testa dell’ex canterano del Real Madrid esce di poco. La pressione del Siviglia aumenta: al 70’ ci prova Banega su punizione e sugli sviluppi della stessa fa un tentativo pure Nolito. È il preludio al meritato gol del vantaggio arrivato al 72’, che porta la firma di Luis Muriel, al secondo gol consecutivo, il suo quinto in Liga.

Il colombiano è bravo ad anticipare Gonzalez sul primo palo su passaggio perfetto di Sanabria, niente da fare per Guaita. Dopo 3 minuti l’ex Sampdoria ha anche l’occasione per raddoppiare, finalizzando uno schema su punizione con un sinistro insidioso da fuori area che termina di poco a lato.

Tutto sembra lasciar presagire una comoda vittoria del Siviglia, ma il campanello d’allarme lo lancia Angel Rodriguez con un colpo di testa pericoloso all’84’. Un palo di Banega due minuti dopo sembra ristabilire le gerarchie, ma come spesso succede in questi casi la beffa è dietro l’angolo. Ed ecco che allo scoccare del terzo dei quattro minuti di recupero concessi, Cala va a disturbare l’uscita di Sergio Rico, che respinge il pallone esattamente sul piede destro di Angel Rodriguez: l’attaccante non può far altro che depositare in rete e portare il risultato sull’1-1. Tante proteste anche in questo caso, perché la carica sul portiere sembra abbastanza evidente. L'arbitro esce dal campo quasi scortato, per la squadra di Montella non c’è niente da fare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.