Serie A, Donadoni: "Rigore al Napoli? Forse vivo su un altro pianeta"

Al termine della partita il tecnico del Bologna non trattiene la rabbia: "Mazzoleni non ha guardato il Var. Certi penalty vengono assegnati solo dall'ottavo posto in su".

Serie A, la rabbia di Donadoni dopo il rigore assegnato al Napoli

1k condivisioni 84 commenti

di

Share

Sta facendo discutere molto, il tiro dagli undici metri che ha consentito a Mertens di segnare il gol del momentaneo 2-1 contro il Bologna. Mettiamola così, senza entrare troppo nel merito: la decisione dell'arbitro Mazzoleni di assegnare il calcio di rigore al Napoli è stata quantomeno severa.

In una giornata di Serie A profondamente caratterizzata da situazioni arbitrali dubbie e interventi del Var altrettanto singolari, si aggiunge di certo anche la partita al San Paolo tra la squadra di Donadoni e quella di Sarri.

L'episodio incriminato in questo caso è proprio il penalty assegnato per il contatto tra Masina e Callejon, con il terzino uruguaiano colpevole di aver appoggiato la mano sulla spalla dell'esterno spagnolo, a giudizio del fischietto designato per questa partita di Serie A in modo tale da determinarne la caduta.

Serie A, Donadoni furioso 

Non è chiaramente della stessa opinione il tecnico rossoblù Roberto Donadoni, che per questa volta non è riuscito a mantenere il suo caratteristico aplomb, andando su tutte le furie per la decisione di Mazzoleni, che ha scelto di non consultare nemmeno il Var, limitandosi solo a uno scambio di battute attraverso gli auricolari con l'assistente video:

L'arbitro - ha spiegato Donadoni - non voleva perdere tempo con il Var e ha sfruttato il suo metro di valutazione. Ci ha detto di non "poter valutare l'intensità del contatto". E allora chi la deve valutare mi domando io? Qualcosa non torna, quando vedo certe cose mi sembra di vivere su un altro pianeta. Viene il magone.

Lo sfogo di Donadoni, pur rimanendo sempre estremamente educato, prosegue nel corso dell'intervista post-partita e va anche oltre:

Viene da pensare che un rigore del genere non viene dato dall'ottavo posto in giù, ma solo dall'ottavo in su. Quando vedi tanta certezza nel prendere alcune decisioni con le squadre forti, ti viene da sorridere.

O da piangere, dipende dai punti di vista. E in questa giornata di campionato, grazie ad alcune decisioni quantomeno discutibili di arbitri e Var, sono tante le partite in cui le due facce della stessa medaglia sono apparse sui campi di Serie A.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.