Liga, il Barcellona non si ferma: 2-1 all'Alaves con Suarez-Messi

I baschi giocano un grande primo tempo, gol del vantaggio firmato Guidetti. Il Pistolero e la Pulce ribaltano il risultato. Con qualche polemica...

2k condivisioni 74 commenti

di

Share

Ci aveva provato l’Alaves a fermare la capolista della Liga. Niente da fare, missione da rimandare. Il Barcellona risorge nel secondo tempo e ribalta il risultato. Al Camp Nou finisce 2-1, Suarez e Messi (su punizione) riacciuffano i baschi dopo il gol di Guidetti.

La squadra di Abelardo gioca un grande primo tempo, blaugrana ingabbiati e senza idee. Poi Valverde ritocca qualcosa e la squadra gira. C’è sempre lo zampino della Pulce, che fa 20 gol in campionato con una bella punizione. Decisiva.

Sorride anche Luis Suarez. L’uruguaiano fa 100 gol in Liga, un traguardo per pochi. In rete da otto giornate consecutive, non si ferma più. Come il Barcellona, che dopo aver battuto l’Alaves continua la sua corsa verso il titolo in solitaria.

Liga, Barcellona-Alaves: sorpesa al Camp Nou

Il mancino di Digne in apertura fa ben sperare, palla fuori di pochissimo. L’Alaves con coraggio ci prova e impensierisce subito ter Stegen: bella ripartenza di Hernan Perez, palla per Ibai Gomez, il portiere blaugrana ci mette una pezza. I ragazzi di Abelardo sono in campo per non far giocare il Barcellona ma non solo. Ecco che al 23’ Messi perde palla, da lì altra ripartenza di Ibai Gomez, che serve Guidetti, lo svedese è freddo e fa 1-0. La Pulce non si infiamma, manca anche l’aggancio su un assist al bacio di Iniesta che lo aveva messo in porta. Pochi spazi, poche idee. Leo ci prova da calcio di punizione: Pacheco si distende e fa una parata super. Letteralmente super.

Nella ripresa i blaugrana la ribaltano

Barcellona legato, Alaves compatto. Valverde non è soddisfatto degli esterni: fuori Semedo e Digne, dentro Sergi Roberto e Jordi Alba. Al 60’ Duarte va vicino al raddoppio, Piqué salva in qualche modo. Fuori Coutinho, al debutto in campionato e dentro Alcacer. Sale in cattedra Pacheco, che diventa un muro prima su Suarez, poi su Paulinho . Tiene avanti l’Alaves con coraggio. I blaugrana spingono però, il pareggio è nell’aria. Al 72’ il portiere non può nulla sul tiro al volo del Pistolero. Assist con il contagiri di Iniesta.

Alaves spaccato, il colpo di Suarez fa male. Punizione per il Barcellona: il fallo c'è, ma il segnalinee non registra una posizione di offside. Si continua, ecco Messi, che pennella una punizione perfetta, Pacheco non vede partire il pallone, quando sente che è vicino ormai è tardi: 2-1, Camp Nou in piedi per il fenomeno. Ai baschi non resta che recriminare pure su un fallo di mano di Umtiti in area. Ci poteva essere il calcio di rigore. Non succede più nulla. Il Barcellona corre sempre forte in Liga.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.