FA Cup, il WBA fa fuori il Liverpool: 3-2 ad Anfield

La squadra di Pardew fa l'impresa ed espugna Anfield Road, mentre i Reds escono per il terzo anno consecutivo al quarto turno. VAR protagonista nel primo tempo.

797 condivisioni 14 commenti

di

Share

Un ultimo turno di Premier League da dimenticare per il Liverpool, sconfitto in casa dello Swansea ultimo in classifica. Il quarto turno di FA Cup può essere quindi una medicina per la squadra di Klopp, che in questa prestigiosa competizione non raggiunge il quinto turno da ben tre anni: per questi motivi, nella sfida di Anfield con il WBA i Reds scendono in campo senza effettuare turn-over.

Nonostante un buon avvio con il gol di Firmino, i padroni di casa crollano subendo nel giro di pochi minuti la doppietta di Jay Rodriguez prima dell'autogol di Matip (su tiro di Dawson) in un primo tempo caratterizzato dal VAR: utilizzato in più occasioni, è decisivo ad annullare una rete di Dawson e ad assegnare un rigore poi sbagliato da Firmino. Inutile nella ripresa il venticinquesimo gol stagionale di Salah, il Liverpool va fuori al quarto turno per il terzo anno di fila.

Jay Rodriguez, protagonista dalla vittoria del WBA sul campo del LiverpoolGetty Images
Jay Rodriguez esulta dopo la doppietta al Liverpool

FA Cup, il Liverpool passa e poi spegne la luce

Dopo cinque minuti il Liverpool va subito avanti: Johnny Evans fa un retropassaggio suicida che lancia in campo aperto Salah, fermato però dall'ottima uscita di Foster. Portiere inglese che però non può nulla sul pallonetto delizioso di Firmino in ribattuta, molto simile a quello con cui il brasiliano battè Ederson nel 4-3 al Manchester City. 

Passa un minuto e il WBA reagisce, trovando il pareggio grazie a un destro dal limite che spacca la porta di Jay Rodriguez. I Reds a questo punto crollano in maniera preoccupante e all'undicesimo minuto regalano un altro gol, firmato nuovamente Jay Rodriguez servito bene in area da Gibbs. Sono tre le reti in questa FA Cup per l'ex Southampton, dopo quella realizzata nel terzo turno in casa dell'Exeter City.

La vena offensiva degli uomini di Alan Pardew non si chiude dopo il vantaggio e anzi arriverebbe anche l'1-3 di Dawson, ma l'intervento del VAR è provvidenziale. Sul colpo di testa vincente del difensore inglese, Barry disturba vistosamente Mignolet in posizione irregolare.

L'arbitro Pawson guarda il monitor del VarGetty Images
Il Var in FA Cup

Tecnologia determinante anche dall'altra parte qualche istante dopo, con Salah trattenuto in area da Livermore: per Craig Pawson tutto regolare, ma dopo aver visionato il monitor è costretto a cambiare decisione e a concedere calcio di rigore tra le proteste vibranti di tutto il WBA, segnale evidente di quanto ancora non ci sia predisposizione per il VAR da queste parti. Dal dischetto, dopo qualche minuto di pausa, si presenta Firmino che calcia forte e alto colpendo in pieno la traversa, fallendo così una grande chance per pareggiare i conti.

Nonostante il rigore sbagliato, i Reds tornano a giocare un buon calcio sfiorando ancora il pareggio con il solito Salah, fermato in uscita da Foster che si ripete anche sulla conclusione successiva di Firmino. L'ex romanista ancora protagonista nel finale di primo tempo con un'accelerazione delle sue a bruciare tutti, ma la conclusione con il destro termina sull'esterno della rete.

Proprio nel recupero ecco che arriva però il 3-1 degli ospiti con Dawson, che questa volta non si vede annullare il suo diagonale destro nonostante un silent check che ha fatto tremare ancora il numero 25, a cui comunque non è stato assegnato il gol in quanto un tocco finale di Matip è stato determinante. Ai Reds per ribaltarla servirà un'impresa nel secondo tempo.

Nella ripresa gli uomini di Pardew tengono

La prima occasione del secondo tempo è ancora per il WBA, pericoloso con un'azione solitaria di Philips conclusa con una parata di Mignolet in due tempi. Il Liverpool invece non riesce a creare alcuna occasione in attacco mostrandosi piuttosto stanco. La prima occasione per i Reds è al 74' un tiro al volo di Milner respinto da un attento Foster, ancora decisivo poco più tardi su un destro piazzato da fuori di Ings.

L'occasione buona per riaprire la partita capita sul mancino di Salah, che calcia a giro in area trovando l'angolino basso siglando il suo gol numero 25 in stagione. Nel finale la squadra di Klopp si butta in avanti cercando di portare la sfida al replay, ma la difesa degli uomini di Pardew è solida e riesce a portare a casa un risultato pesantissimo.

Lo sguardo perplesso di Jurgen KloppGetty Images
Klopp non soddisfatto della sua squadra

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.