Bundesliga, lo strano caso di Steffen: il giocatore numero 6000

Prima di lui in Bundesliga avevano giocato in 5999. Arrivato da sconosciuto gli è bastato entrare in campo per fare la storia.

192 condivisioni 0 commenti

di

Share

Gli è bastato mettere piede in campo per entrare nella storia. Renato Steffen, evidentemente è un predestinato. Lui è il giocatore numero 6000 a giocare nella storia della Bundesliga. Il 10 gennaio ha lasciato il Basilea per andare al Wolfsburg. Non un trasferimento che si è guadagnato le prime pagini dei giornali. Anzi, è proprio passato inosservato. Eppure quattro giorni dopo è stato inserito a gara in corso nella partita fra i Lupi biancoverdi e il Borussia Dortmund e improvvisamente è diventato il punto di partenza di centinaia di articoli e servizi.

Nella storia della Bundesliga hanno giocato almeno un secondo ben 6.000 giocatori, e di storie da raccontare ce ne sono davvero tante. Curiosa, per esempio, quella di Til Bettenstaedt. Cresciuto nel settore giovanile dello Schalke, ha esordito, a 19 anni, nella massima serie tedesca il 17 giugno del 1995, entrando in campo contro il Friburgo. Sarà la sua ultima presenza in campionato. Ora lavora come giornalista per la Ostfriesen Zeitung.

C'è poi la storia di Karl-Heinz Körbel che, con 602 partite giocate (tutte con la maglia dell'Eintracht di Francoforte), è il più presente di sempre. Loro, così come tutti gli altri, sono riassunti in quel passo fatto dallo sconosciuto Renato Steffen, giocatore numero 6000 della Bundesliga. Ma di record curiosi, in questo girone di ritorno del campionato tedesco, ce ne possono essere anche altri.

Bundesliga, Steffen è il giocatore numero 6000 del campionato

I 6000 giocatori della storia della Bundesliga vengono da 106 paesi diversi. 3810 sono tedeschi. Fra gli stranieri più utilizzati ci sono i brasiliani (147), i danesi (122), gli austriaci (106) e i croati (98). 3510 (di 92 paesi diversi) i giocatori in grado di segnare almeno un gol. 2181 sono tedeschi: il miglior marcatore di sempre è Gerd Müller, arrivato a quota 365. Anche qui al secondo posto ci sono i brasiliani (97) e al terzo i danesi (85). Eppure il miglior marcatore brasiliano è Giovane Elber, che con 260 gol è solo in 21esima posizione. Il miglior straniero di sempre è il peruviano Claudio Pizarro (191).

Gerd Müller
Uno dei gol di Gerd Müller in Bundesliga

Quanti giovani all'esordio

Dei 6000 giocatori impegnati ben 1199 al debutto avevano meno di 20 anni (il 20%). Il più giovane di sempre è Nuri Sahin, leggenda del Borussia Dortmund che esordì a 16 anni. La dimostrazione di quanto si punti sui giovani in Germania.

Come detto però si possono stabilire altri record interessanti nelle prossime giornate. Il Lipsia potrebbe infatti presto diventare la squadra più giovane di sempre nel torneo. All'undicesima giornata dell'attuale campionato la RB è scesa in campo con una squadra la cui età media era di 22,8 anni. Ha quindi sfiorato il record dello Schalke (22,1 anni nella 27esima giornata del 1972-73). Se il Lipsia, come sembra, dovesse prendere e far esordire Embalo (16 anni) il record sarebbe probabilmente suo. La squadra più vecchia della storia della Bundesliga è quella che schierò l'Arminia Bielefeld alla 21esima giornata del 2007-08 (31,5 anni di media).

Nuri Sahin
Nuri Sahin, il più giovane di sempre in Bundesliga

Cartellini rossi e rigori

Jens Nowotny e Luiz Gustavo sono invece i giocatori più espulsi della Bundesliga (8 rossi a testa), Jerome Boateng (a quota sei...) è però in zona record. Forse anche per questo sta pensando di andarsene in estate.

Luiz Gustavo
Luiz Gustavo

La partita con più rigori è invece Borussia Mönchengladbach-Borussia Dortmund dell'11 settembre 1965. La gara finì 4-5, i rigori assegnati furono ben 5. Con la Var però il record è in pericolo. Ma in un caso del genere, a differenza di quanto successo in occasione del passaggio di Steffen al Wolfsburg, i giornali ne parlerebbero eccome. Eppure anche lui, a modo suo, ha fatto la storia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.