Calciomercato, Joao Mario al West Ham diventa Super Mario

Il centrocampista portoghese presentato dagli Hammers con un video ispirato al videogame: "Felice di essere in un club storico".

93 condivisioni 4 commenti

di

Share

L'arrivo di Joao Mario al West Ham, salutato da più di qualche tifoso dell'Inter con ironia sui social, è stato accolto in Premier League come un evento: gli Hammers hanno inondato i propri canali di comunicazione di informazioni, saluti, foto ritraenti il calciatore portoghese, campione d'Europa nel 2016 e deludente nell'anno e mezzo trascorso in Italia. Fino al calciomercato invernale 2018, che lo ha portato oltre la Manica.

Numero 18 sulle spalle, João Mário Naval da Costa Eduardo - questo il nome per esteso del calciatore originario di Oporto - sarà chiamato sul campo ad accrescere il tasso tecnico della rosa affidata a David Moyes, che guida un West Ham oggi undicesimo in Premier League con 26 punti in 24 partite. Per presentare il calciatore arrivato a Londra con la formula del prestito il club inglese ha scelto di utilizzare un video ispirato dal vecchio videogioco Super Mario Bros.

Here we go. #WelcomeMario

Grafica in pieno stile anni '80, musica di sottofondo che cattura subito l'attenzione e una scritta di benvenuto al calciatore ex Inter all'esterno di un Olympic Stadium stilizzato: così il West Ham ha totalizzato sui social decine di migliaia di visualizzazioni e messaggi di apprezzamento per la simpatica idea. Per un Super Mario, Balotelli, che è stato una vecchia conoscenza della Premier League con le maglie di Manchester City e Liverpool, ecco un altro calciatore che arriva dall'Italia, e dall'Inter, a rilevare il soprannome ispirato al protagonista del videogame concepito da Shigeru Miyamoto.

Calciomercato West Ham, Joao Mario diventa Super Mario

In Italia Joao Mario ha totalizzato con la maglia dell'Inter 47 presenze e 3 centri in un anno e mezzo: un ottimo impatto, poi una leadership mai pienamente consolidata secondo le attese, dettate anche dalle imponenti cifre sborsate per lui dal club nerazzurro. Circa 45 i milioni di euro versati nell'estate 2016 nelle casse dello Sporting Lisbona: cifre non ripagate dal trasferimento in prestito al West Ham. Dove il 25enne portoghese si è presentato con la foto di rito che vede i nuovi acquisti simboleggiare il martello, stemma del club.

A 18 mesi dal suo arrivo in Italia, Joao Mario e la Serie A si sono dunque dati l'addio, almeno fino al termine di questa stagione. L'ex numero 10 dell'Inter riparte dalla Premier League. Ora è ufficialmente un "Hammer", un martello. Quello che servirà quanto a intensità di prestazioni, lacuna spesso rimproverata al centrocampista portoghese, per riprendersi un posto ai vertici del calcio europeo. Per se stesso, il West Ham e l'Inter.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.