Serie B, Foggia: arrestato per riciclaggio il patron Fedele Sannella

Arrestato per riciclaggio il patron del Foggia: la direzione distrettuale antimafia di Milano ha chiesto il commissariamento della società.

Fedele Sannella

231 condivisioni 12 commenti

Share

Il patron del Foggia Calcio, Fedele Sannella, è stato arrestato questa mattina su mandato della procura di Milano nell'ambito di un'inchiesta denominata 'Security' che solo poco tempo aveva portato all'arresto di Massimo Curci, vicepresidente onorario del Foggia Calcio. È stato inoltre chiesto dal pm Paolo Storari e dall’ex capo della DDA (direzione distrettuale antimafia) Ilda Boccassini, il commissariamento del club al gip Giulio Fanales per la durata di un anno. Per Curci l'accusa era di aver riciclato 2 milioni di euro frutto di evasioni fiscali, Sannella avrebbe riciclato personalmente una parte di questa soma, precisamente € 378.750,00. Il numero uno del club puglese li avrebbe utilizzati per pagare in nero giocatori, allenatori, agenti e per coprire le spese di gestione della società calcistica. Numerose le perquisizioni eseguite a Foggia e provincia presso la sede del club e presso gli immobili a dispoisizione di Fedele Sannella e del fratello.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.