FIFA 18, Ruud Gullit apre la sua accademia per videogiocatori

Sì chiama Team Gullit ed è la prima associazione indipendente nata con l'intento di scovare e reclutare i migliori talenti al mondo nel titolo della EA Sports.

364 condivisioni 30 commenti

di

Share

Il movimento legato agli eSports è in continua crescita, al punto che solo pochi mesi fa il Comitato Olimpico li ha equiparati alle discipline sportive classiche, aprendo la porta anche ad una futura apparizione ai Giochi.

Negli ultimi anni c'è stata grande attenzione da parte dalle società di calcio europee, che hanno iniziato a mettere sotto contratto alcuni videogiocatori professionisti per rappresentare il club nei tornei in giro per il mondo.

L'ultimo ad affacciarsi in questo campo è Ruud Gullit: la leggenda del calcio olandese ha infatti annunciato la nascita del Team Gullit, la prima accademia indipendente da altre società per giocatori di FIFA 18.

FIFA 18, Gullit apre un'accademia per videogiocatori

Al mondo esistono diversi gaming team, che riuniscono i migliori giocatori del globo sotto un unico logo. Ma l'idea dietro la Team Gullit Academy è diversa: creare una vera e propria scuola che dovrà formare i videogiocatori di FIFA 18 e di tutte le edizioni future del titolo della EA Sports. Lo staff si occuperà delle sessioni di allenamento, del trovare sponsorizzazioni per finanziare il progetto e di aiutare i membri della squadra nella gestione dei social media.

Nel video di presentazione dell'accademia, l'ex giocatore del Milan ha annunciato che i primi membri del suo team saranno gli olandesi Floris Jorna (in arte Florisacm), Dani Visser (Dani-Visser) e Julian van den Berg (Julianberg1203). Gli ultimi due fra pochi giorni saranno impegnati nella eWorld Cup, la versione ufficiale dei Mondiali per i giocatori di FIFA 18, in cui porteranno per la prima volta sul petto lo stemma del Team Gullit.

Gullit, che ha raccontato recentemente di aver scoperto agli eSports grazie ai suoi figli e di essersi appassionato al mondo dei videogiocatori, si è detto entusiasta di questa nuova avventura e ha dichiarato di augurarsi che l'accademia di cui è fondatore e ambasciatore possa permettere a dei giovani talenti nel settore di crescere e avere nuove opportunità nel gaming professionistico.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.