Guida agli Europei di calcio a 5: tutto quello che c'è da sapere

L'evento, le stelle, le curiosità, i record personali e di squadra. La guida sulla massima competizione europea dello sport col pallone a rimbalzo controllato.

55 condivisioni 0 commenti

di

Share

Poco più di una settimana all'inizio di una manifestazione attesa da due anni. Ecco la guida agli Europei di calcio a 5 per arrivare pronti all'appuntamento.

L'evento. L'undicesima edizione degli Europei di calcio a 5 si giocherà a Lubiana dal 30 gennaio al 10 febbraio. In campo 12 squadre suddivise in 4 gruppi da 3: Italia, Serbia e Slovenia (A), Kazakistan, Polonia e Russia (B), Portogallo, Romania e Ucraina (C), Azerbaigian, Francia e Spagna (D). Ai quarti di finale accedono le prime due. Fox Sports trasmetterà integralmente tutta la manifestazione.

Il palazzetto. L'Arena Stozice, a nord di Lubiana, è stata inaugurata nel 2010 e ha una capacità di 12.500 spettatori. L'impianto ha ospitato gli Europei di basket nel 2013 e alcune partite internazionali di pallavolo e pallamano. Curiosità: dopo cinque Europei col parquet di colore nero, il terreno di gioco tornerà blu.

L'Arena Stozice di Lubiana
L'Arena Stozice di Lubiana

Le stelle. Ricardinho è il giocatore in circolazione più forte al mondo, capace di trascinare da solo il Portogallo con i suoi numeri. La Spagna ha un collettivo di altissimo livello, ma su tutti spicca Miguelin, mix perfetto di qualità e quantità. L'Italia si affida all'estro di Merlim: il numero 10 azzurro garantisce imprevedibilità e facilità nel creare superiorità numerica. Poi c'è la Russia di Eder Lima, il pivot naturalizzato che segna gol a valanga.

Guida agli Europei di calcio a 5: le curiosità

Ci sarà una sorpresa? Finora, soltanto tre squadre hanno vinto il titolo e sono anche le uniche che non hanno mancato una partecipazione: la Spagna, campione in carica, detiene il record di sette vittorie, poi Italia (2003 e 2014) e Russia (1999). A insediarle ci sono il Portogallo di Ricardinho e il Kazakistan del portiere Higuita, uno dei tanti del blocco del Kairat Almaty, la squadra kazaka che vince il campionato da 15 anni di fila e si è laureata due volte campione d'Europa.

L'esordiente e il giocoliere. Può sembrare strano, ma è così. La Francia è alla prima partecipazione agli Europei, conquistati battendo nel playoff la Croazia. A realizzare il gol qualificazione è stato Landry N'Gala, ex freestyler cresciuto per le strade di Parigi. Il suo trick preferito si chiama The Hypnotizer: vedere per credere.

Orgoglio italiano. Nella guida agli Europei di calcio a 5 spazio anche ai fischietti. A rappresentare la nostra nazione – l'unica con due arbitri - ci saranno Alessandro Malfer e Angelo Galante.

Bentornata Polonia. La Nazionale polacca, in passato allenata da un italiano, torna a disputare un Europeo 17 anni dopo la prima e unica partecipazione. Il cammino è stato trionfale: nel girone di qualificazione ha compiuto il miracolo pareggiando con la Spagna e accedendo ai playoff come miglior terza, dove ha battuto l'Ungheria.

Assenti di lusso. Agli Europei non ci sono nazionali come Germania e Inghilterra, che hanno una lunga tradizione nel calcio, ma non nel calcio a 5.

Imbattibile. Da quando è commissario tecnico della Spagna (2007), Venancio Lopez non ha mai perso una partita nei tempi regolamentari, conquistando 4 titoli in 5 edizioni. L'unica macchia è la sconfitta 4-3 nella semi contro la Russia nel 2014, ma il ko arrivò ai supplementari.

Maledizione russa. Le finali non fanno per la Russia: ha perso le ultime tre edizioni degli Europei, in più anche quella del Mondiale 2016 contro l'Argentina.

Passata di moda. Dopo due medaglie d'argento nel 2001 e nel 2003, nelle ultime quattro edizioni l'Ucraina è stata sempre eliminata nei quarti di finale.

Arrivederci al 2022. Gli Europei di calcio a 5 si sono sempre svolti ogni due anni, ma la 12esima edizione sarà tra quattro e con 16 squadre partecipanti, anziché 12. Dalla prossima stagione spazio all'Europeo Under 19 e a quello femminile.

Guida agli Europei di calcio a 5: i record personali

Il più vecchio. Nel 2012, l'azero Andrey Tveryankin, all'età di 44 anni e 334 giorni, è diventato il giocatore più anziano della competizione. Stavolta, il più vecchio sarà il 40enne portiere della Romania, Vlad Iancu.

Andrey Tveryankin detiene il record di giocatore più anziano
Andrey Tveryankin detiene il record di giocatore più anziano

Il più giovane. Il nostro Cristian Rizzo esordì nel 2010 all'età di 18 anni e 355 giorni. Tuttavia, il giocatore non è riuscito a imporsi ad alti livelli e ora gioca in Serie B.

Il gol più veloce. Il record è di Felipe dell'Azerbaigian, che nel 2012 impiegò 8 secondi a segnare alla Serbia.

Indimenticabile. Con 20 gol, Konstantin Eremenko rimane il miglior marcatore di tutti i tempi della fase finale. Il giocatore russo è scomparso nel 2010 a causa di un infarto improvviso. A insediarlo c'è Ricardinho con 15 reti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.