Eredivisie, festa Ajax nel Klassieker: 2-0 al Feyenoord

Esordio vincente sulla panchina dei Lancieri per Erik ten Hag, che batte gli storici rivali e blinda il secondo posto grazie alle reti di van de Beek e Huntelaar a inizio secondo tempo.

26 condivisioni 1 commento

di

Share

Che cos'è il Klassieker? La risposta potrebbe sembrare banale, ma non lo è affatto. Perché oltre ad essere Ajax contro Feyenoord, è Amsterdam contro Rotterdam, nobiltà contro classe operaia, una sfida che dal 1921 infiamma il calcio olandese e che continua a scrivere pagine di storia (come l'1-4 degli ajacidi all'andata). Alla Johan Crujff Arena, per la diciannovesima giornata di Eredivisie, va dunque in scena un altro capitolo di un libro infinito.

Dopo un primo tempo bloccato, a inizio ripresa gli uomini di Erik ten Hag (alla prima sulla panchina dei Lancieri) riescono a portarsi a casa tre punti fondamentali, sia per l'ambiente che per la classifica: la capolista PSV, impegnata più tardi contro l'Heracles, dista momentaneamente soltanto due punti.

Discorso opposto invece per la squadra di van Bronckhorst, quinta a -12 dai rivali storici seppur con una partita in meno. Dopo il titolo dello scorso anno, in questa stagione sarà difficile anche centrare l'Europa. Riuscirà Robin van Persie a risollevare l'ambiente?

Eredivisie, primo tempo di studio tra Ajax e Feyenoord

Dopo un avvio piuttosto blando di gara, la prima occasione del match è per l'Ajax e capita sui piedi di Huntelaar che, sul cross dal fondo di un generosissimo Tagliafico (all'esordio in Eredivisie), va in spaccata con il mancino ma non riesce ad inquadrare la porta. Il primo tempo prosegue senza che succeda nulla di particolarmente interessante, fino a un colpo di testa improvviso di Breghuis al 42' che chiama al super intervento Onana: con un po' di ritardo, ma si rende pericoloso anche il Feyenoord.

Nella ripresa è assolo Ajax

L'equilibrio si rompe dopo cinque minuti esatti nel secondo tempo ed è l'Ajax a portarsi in vantaggio. Tagliafico si butta nello spazio sulla sinistra, la mette dentro dove c'è tutto solo van de Beek freddissimo a incrociarla con il mancino. Settimo gol in questa Eredivisie per il centrocampista olandese, sicuramente il più importante della sua giovane carriera.

Passano altri due minuti e i Lancieri raddoppiano facendo esplodere la Johan Crujff Arena grazie al decimo gol in un Klassieker di Klaas Jan Huntelaar, servito da un cross splendido di Veltman e glaciale di testa a battere Jones. Anche per l'ex milanista è il settimo centro in campionato.

Per il Feyenoord inizia a piovere sul bagnato, in quanto al 58' Jörgensen si procura ingenuamente il secondo cartellino giallo e deve dunque abbandonare anzitempo il terreno di gioco, complicando di molto la vita per la sua squadra che rischia di prendere il 3-0 poco dopo sul mancino di Ziyech, respinto da Jones. Nel finale è possesso per la squadra di ten Hag, che difende il secondo Klassieker vinto in stagione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.