Liga, il Villarreal sogna in grande: 2-1 al Levante

Dopo la vittoria contro il Real Madrid, il Submarino Amarillo fa suo anche il derby valenciano: la squadra di Calleja scavalca momentaneamente i blancos al quarto posto.

26 condivisioni 9 commenti

di

Share

È un Villarreal che diverte, vince e sogna in grande. Il Real Madrid avrà anche due partite in meno, ma il Submarino Amarillo si gode il momentaneo quarto posto e risponde presente nella lotta per la Champions League. Merito della bella vittoria contro il Levante, un 2-1 nel derby della Comunidad Valenciana. Dopo l'impresa del Bernabeu di una settimana fa, la squadra di Javier Calleja continua la sua ascesa in classifica.

All'Estadio de la Ceramica, le firme sono di Manu Trigueros - su rigore nel primo tempo - e dell'ex blancos Denis Cheryshev a inizio ripresa. Allo scadere, Roger Martí accorcia ancora dal dischetto. Ma il risultato sarebbe potuto essere decisamente più rotondo: tre i legni centrati dai padroni di casa, con un Castillejo scatenato e sfortunatissimo.

Il Villarreal allunga così la striscia di risultati positivi a cinque partite, ma soprattutto torna al successo in casa: l'ultima vittoria interna risaliva al 5 novembre contro il Malaga. Un piccolo tabù sfatato contro una formazione, quella di Juan Ramon Lopez Muniz, sempre più in crisi: con appena 18 punti, la zona retrocessione rimane sempre minacciosa. A quota 34, invece, il Sottomarino Giallo controsorpassa il Siviglia e mette il fiato sul collo al Real: la sfida per il quarto posto in Liga non è mai stata così aperta.

Liga, il Villarreal mette il fiato sul collo al Real Madrid

Il 2-1 finale va benissimo al Villarreal, ma - come dicevamo - agli uomini di Calleja va anche piuttosto stretto. Tantissime e clamorose le occasioni create, soprattutto nel primo tempo. Che il vantaggio arrivi solamente grazie al calcio di rigore di Trigueros è quasi un paradosso: prima del 25', le chance per i padroni di casa erano fioccate una dopo l'altra. Prima il colpo di testa di Rodri, che sfiora il palo da posizione ravvicinata, poi l'incredibile carambola al quarto d'ora: la carambola di Enes Ünal (rientrato alla base dal prestito allo stesso Levante) colpisce per ben due volte la traversa, prima che Oier si superi sul tap-in facile facile di Cheryshev.

Un capitolo a parte lo merita Samu Castillejo: il 23enne numero 10 amarillo è stato semplicemente il migliore in campo. E solo la sfortuna gli ha negato un paio di gol meritatissimi: due pali colpiti in pieno, uno per tempo, dopo che aveva seminato il panico nella difesa avversaria. La consolazione è aver conquistato il penalty del momentaneo 1-0. Di sicuro, l'ala classe '95 si conferma come uno dei migliori talenti dell'intera Liga.

Festeggia invece il suo primo centro in campionato Cheryshev: il russo si allunga, fino a scontrarsi sul palo, e trasforma il perfetto suggerimento di Ünal. Lo stesso 20enne turco, sostituto ideale di Bakambu, chiamerà poi al miracolo Oier su calcio di punizione. Il rigore concesso al Levante per un fallo su Emmanuel Boateng, a 20 secondi dalla fine, permette giusto a Roger Martí di entrare nel tabellino dei marcatori. La vittoria, per il Sottomarino Giallo, è strameritata e pesantissima: sia nei confronti del Siviglia - in ottica Europa League - sia per mettere pressione al Real Madrid. Lì, al quarto posto, la bagarre in Liga è accesissima.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.