Liga, l'Atletico Madrid getta via due punti: con il Girona è 1-1

Non basta Griezmann, su assist di Diego Costa: Simeone si fa acciuffare nella ripresa dalla squadra rivelazione del campionato. E il Barcellona può scappare a +11.

24 condivisioni 3 commenti

di

Share

Col senno di poi, Simeone non avrebbe tolto nella ripresa sia Diego Costa che Griezmann. La chiave di volta per capire i due punti gettati al vento dall'Atletico Madrid, forse, è proprio in quei due cambi. Perché i Colchoneros, avanti nel primo tempo proprio grazie ai due attaccanti prìncipi, si fanno riprendere nella ripresa da un Girona sempre più autentica rivelazione della Liga.

Al Wanda Metropolitano finisce 1-1, a Griezmann risponde Portu. Frena, dopo due vittorie consecutive, la rincorsa dell'Atletico Madrid al Barcellona: i blaugrana, impegnati nel posticipo di domani sera in casa del Betis, possono ora scappare a +11.

Al Cholo va di traverso la panchina numero 350 della sua lunga avventura rojiblanca. Dopo il ko nell'andata dei quarti di Copa del Rey contro il Siviglia di Montella, il tecnico argentino incassa un passo falso forse ancora più fastidioso. In Catalogna festeggiano invece un'altra impresa della formazione di Pablo Machín, che già all'andata aveva pareggiato con i madrileni. E i cugini del Barça ringraziano sentitamente.

Liga, non basta Griezmann: Atletico Madrid bloccato dal Girona

Se quei due lì davanti dovesse ingranare alla perfezione, l'Atletico Madrid saprà come concedersi anche più di un gol a partita. Uno, Diego Costa, pensa a fare da torre; l'altro, Griezmann, non deve far altro che mettere nel sacco il suo sesto centro in Liga. Il vantaggio dei Colchoneros è un'azione degna del manuale "Come far funzionare una coppia d'attacco". È questo che Simeone sperava di vedere, quando ha riabbracciato il suo pupillo.

Un po' meno contento, il Cholo, del gioco espresso dai suoi nei primi 25 minuti: manovra compassata, prevedibile, col Girona che si concedeva anche il lusso di far girare palla e prendere confidenza con la metà campo avversaria. Poi il primo, vero guizzo: Griez fugge in contropiede e serve Correa, murato da un Bono perfetto. A far partire l'azione era stato Thomas Partey: proprio dal ghanese - preferito sia a Gabi che a Koke e tra i migliori in campo - partirà la giocata vincente per il duetto Diego Costa-Griezmann. 

Nella ripresa il Cholo sembra però pensare più a mantenere il risultato che a cercare il raddoppio: al quarto d'ora toglie Diego Costa per Gameiro, poi richiama in panchina lo stesso Griezmann - oggi la smentita di un accordo con il Barcellona - per inserire un centrocampista come Koke. Di fatto, è l'harakiri dell'Atletico Madrid. Appena dopo tre minuti dall'uscita del francese, Portu anticipa Oblak e in spaccata trasforma la sponda di Bernardo. È l'apoteosi di un Girona sempre più rivelazione della Liga e sempre più a ridosso della zona Europa League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.