Serie A, stadi vuoti: noni per percentuale riempimento degli impianti

Perfino in Norvegia, Scozia, Belgio e Olanda gli stadi sono più pieni di quanto lo siano in Italia. Il trend negli altri paesi europei è positivo, da noi è negativo.

La Serie A è nona per percentuale riempimento degli impianti

617 condivisioni 75 commenti

di

Share

Andare controcorrente non sempre è negativo, perché non sempre la maggioranza ha ragione. Poi però arrivano i dati pubblicati dalla EPFL (European Professional Football Leagues) ed ecco che andare controcorrente non solo è negativo, ma è quasi umiliante.

Gli stadi in Italia sono vuoti. Questo si sa, ma la situazione in Serie A è peggio di quanto si possa pensare. Basti pensare che in campionati di seconda fascia come in Belgio e in Scozia gli impianti in percentuale vengono riempiti di più che da noi. Anche se uno spiraglio di ottimismo c'è.

Bisogna infatti menzionare il progetto B Futura, sviluppato in Italia dalla Lega Serie B. Rappresenta una best practice unica per supportare i club nel rinnovamento e ammodernamento delle strutture degli impianti sportivi, con l'obiettivo di migliorare la sicurezza, le entrate, la sostenibilità e la godibilità dello stadio.

Vota anche tu!

In Italia gli stadi torneranno a riempirsi?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Serie A, gli stadi sono vuoti: Italia nona per percentuale riempimento degli impianti

La EPFL ha pubblicato la seconda edizione del suo Fan Attendance Report. Secondo i tra i campionati di prima divisione, per quel che riguarda la stagione 2016-17, la Bundesliga ha confermato la propria posizione di leader: nessuno porta più gente allo stadio. La Premier League ha invece fatto registrare la più alta percentuale di riempimento degli impianti. Trend positivi sia in Francia che in Spagna. Ma non da noi.

Vota anche tu!

Con gli stadi di proprieta cambierebbe qualcosa?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

La Serie A dalla stagione 2010-11 a quella 2016-17 ha fatto registrare un calo dello 0,86%, il peggiore tra i top-5 campionati d’Europa. Nelle sette stagioni in questione gli stadi italiani, in media, non sono mai andati oltre le 23.603 presenze a partita della stagione 2012-13. Roba che il solo Friburgo , con vari sali e scendi fra Bundesliga e seconda divisione, in media ha fatto meglio. Se si prende in considerazione la voce relativa alla percentuale di riempimento degli stadi, la Serie A riesce a malapena a rimanere nella top10 d’Europa: dal 2010/11 la percentuale di riempimento media è stata pari al 57,11%, inferiore, oltre altri altri quattro maggiori campionati, anche a Olanda, Norvegia, Scozia e Belgio. Siamo quindi addirittura noni. E su queste cose, andare controcorrente, non è affatto un merito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.