Calciomercato, Real Madrid e PSG pazzi per Reiss Nelson dell'Arsenal

È la nuova stellina cresciuta nell'Academy dei Gunners. Ha 18 anni, è un'ala tutta doppi passi e tecnica sopraffina. E ha già stuzzicato la caccia dei due top club.

25 condivisioni 20 commenti

di

Share

"Something special". Hai 18 anni, anzi all'epoca neanche li avevi ancora compiuti. Dopo averti visto giocare in Europa League, una bandiera dell'Arsenal come Martin Keown ti fa i complimenti in diretta nazionale definendoti "qualcosa di speciale". Sembra la storia del primo Alex Hunter in FIFA 17, invece è l'ascesa di Reiss Nelson: la nuova stellina coltivata in casa dai Gunners che fa impazzire i top club europei.

È nato a Londra, nel quartiere meridionale di Elephant and Castle: se vi chiedete da dove derivi questo pittoresco nome, cercate su Google l'ancora più pittoresca statua da cui trae origine. Un monumento bizzarro, che ti ruba subito l'occhio. Proprio come questo ragazzino di 18 anni, che ha già collezionato 6 presenze da titolare in stagione.

Che tipo di giocatore è? Ve lo diciamo subito: è un'ala dal piede destro fatato. Di quelle che, mentre ti stai ancora chiedendo se Nelson sia il nome e Reiss il cognome o viceversa, ti ha già ridicolizzato davanti alla folla. Dribbling facile, doppio passo praticamente inserito in automatico e una capacità balistica formidabile: strano che Real Madrid e PSG l'abbia adocchiato in vista delle prossime finestre di calciomercato, vero?

Calciomercato, Real Madrid e PSG su Reiss Nelson

Se siete tra quelli innamorati di un talento come Leon Bailey, il giamaicano classe '97 del Bayer Leverkusen, non faticherete a prendervi una cotta per Nelson. I due hanno caratteristiche molto simili e un paio di differenze sostanziali: l'inglesino dell'Arsenal è un destro naturale - ma sa muoversi egregiamente su tutto il fronte della trequarti - e ha due anni in meno.

Reiss Nelson, possibile obiettivo di calciomercato di Real Madrid e PSG
Calciomercato, la stellina Reiss Nelson ingolosisce Real Madrid e PSG

È nato il 10 dicembre 1999, a nove anni è entrato nell'Academy dei Gunners:

A sei anni feci un provino con il Tottenham, ma poi fui visionato dagli osservatori dell'Arsenal. Appena mostrarono il loro interesse, lasciai subito gli Spurs: l'Arsenal è la squadra per cui faccio il tifo da sempre.

"Ozil era impressionato"

Idee chiare a non finire, già ai tempi in cui il pallone era più grande di lui. Da quel 2008 ha scalato via via tutte le categorie giovanili, fino a bussare alla porta della prima squadra nella scorsa estate. A cominciare dal tour in Australia, Cina e Stati Uniti, dove ha affrontato avversari come Bayern Monaco e Benfica. Attirando su di sé le attenzioni non solo dei tifosi, ma anche degli stessi compagni di squadra:

Durante la prima partita che abbiamo giocato insieme, Ozil sembrava impressionato e non riusciva a capire quanti anni avessi. Quando gliel'ho detto, è rimasto senza parole.

Europa League da protagonista

L'esordio ufficiale arriva il 6 agosto, nel finale della Community Shield contro il Chelsea: prima partita, primo trofeo vinto. In Premier League Reiss deve ancora debuttare, ma ha disputato tutte e 6 le partite del girone di Europa League (di cui tre da titolare). E poi altre tri gettoni in EFL Cup e novanta minuti nel match di FA Cup vinto a sorpresa dal Nottingham Forest. Quando Arsene Wenger non lo chiama con la prima squadra, Nelson segna anche in Premier League 2: 6 gol in 6 gare. La rapida ascesa nel club sta andando di pari passo anche con il cursus honorum in Nazionale: nel 2016 ha preso parte agli Europei Under 17, mentre ora condivide l'Inghilterra Under 19 con talenti quali Trevoh Chalobah del Chelsea e Ryan Sessegnon del Fuhlam

🦋 Gods timing 🦋

A post shared by Reiss Nelson (@reissnelson) on

"Ha tutto quello che serve per un giocatore offensivo"

In casa Gunners stravedono tutti per lui. Ecco le parole spese sul suo conto, una manciata di mesi, da Sead Kolasinac:

Che sia un grande talento, lo capisci dal suo stile di gioco. È veloce, fortissimo nei dribbling, ha tutto quello che serve a un giocatore offensivo. È giovane e deve ancora imparare molto, è un bene per lui poter avere attorno a sé giocatori più esperti, come Ozil. Mi ha impressionato davvero.

Il rischio di perderlo a zero

Dopo Alex Iwobi e Ainsley Maitland-Niles, l'Arsenal punta forte anche su questo nuovo prodigio del calcio inglese. Al tempo stesso rischia di perderlo a zero il prossimo anno. Nel giorno del suo 17° compleanno, Reiss Nelson ha firmato il suo primo contratto da professionista. Che però scade nel giugno 2019: circostanza che sta stuzzicando la fantasia di Real Madrid e PSG, per quelli che sono oggi i primi vagiti di un duello di calciomercato.

I Gunners vorrebbe evitare di perdere il ragazzo, come già avvenuto recentemente con Chris Willock e Kaylen Hinds (volati entrambi al Benfica). Ma convincere Reiss a prolungare il proprio contratto, nonostante il suo attaccamento al club in cui è cresciuto, non sarà facile. Quando società come Real Madrid e Paris Saint-Germain sono in agguato, il calciomercato insegna che può succedere di tutto. Anche per una stellina di appena 18 anni, che a suon di dribbling e doppi passi sogna di diventare uno dei crack del futuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.